Buffalo TS5410RN, lo storage rack per consolidare il business

Buffalo TeraStation 5410RN, storage rack per consolidare il business

Buffalo TeraStation 5410RN è un NAS in formato rackmount, strutturato per assecondare le esigenze delle imprese in termini di backup e replica dei dati.
Lo chassis 1U ne permette una facile installazione nei comuni armadi rack di media dimensione, questo grazie a una profondità di appena 430 mm. Per facilitarne l’installazione, la confezione contiene le slitte metalliche da fissare alle guide interne dell’armadio in via preventiva.

Buffalo TS5410RN, lo storage rack per consolidare il business

Si tratta del modello rack entry-level della rinnovata famiglia TeraStation, sia in termini di drive bay, sia per quanto riguarda la capacità offerta (il modello in prova è il TS5410RN0804-EU, munito di quattro drive Serial Ata da 3,5” e capacità di 2 TByte ciascuno).
La famiglia può però scalare sino a un massimo di 32 TByte complessivi, laddove si presenti la necessità di archiviare importanti moli di dati.
La base hardware è comune alla gamma TS5010 che, oggi, comprende modelli a due drive (uno con unità SSD), la variante TS5410DN che abbiamo provato pochi mesi fa, la recente TS5810DN a 8 bay, fino al modello top della famiglia TS51210RH (quest’ultimo sfrutta hard disk Near Line e dispone di 8 GByte di RAM).

Buffalo TS5410RN, lo storage rack per consolidare il business

La versione che abbiamo ricevuto per le prove adotta dunque un processore quad-core Annapurna Labs AL314 a 1,7 GHz e 4 GByte di RAM. La combinazione permette di raggiungere buone performance sui carichi di lavoro più comuni, il tutto mantenendo consumi ridotti e una dissipazione termica contenuta, un aspetto non di poco conto per le infrastrutture che già contano numerose macchine attive all’interno dello stesso armadio Rack.
Tra le peculiarità principale dei nuovi NAS Buffalo c’è senza dubbio la disponibilità di un controller integrato 10 GbE, capace di lavorare fino a 10 Gbps adottando cavi CAT.6A / 7, al posto della più costosa fibra ottica.

Buffalo TS5410RN, lo storage rack per consolidare il business

Proprio per questo motivo, il NAS può rappresentare una scelta economicamente sostenibile per gli ambienti dove è indispensabile accelerare l’accesso ai dati, anche per contenere i tempi delle procedure di backup e ripristino. La TeraStation 5410RN offre comunque due ulteriori controller di rete a Gigabit e ben tre porte USB 3.0, retro-compatibili con lo standard a 480 Mbps e pensate per il collegamento di storage USB addizionali o UPS.

In virtù delle tre porte di rete disponibili è possibile configurare il NAS in differenti modalità, per l’aggregazione delle performance o in modalità di backup. Una possibile configurazione potrebbe prevedere la connessione a server locali tramite la veloce LAN a 10 Gbit, mentre i due adattatori a 1 Gbit potrebbero essere deputati a servire la rete in caso di anomalie o per raggiungere sottoreti dedicate.


Questo NAS adotta una ambiente di lavoro basato su Linux e una GUI di tipo convenzionale, abbastanza facile da interpretare e configurare.
Grazie a una buona quantità di funzioni di uso comune, il NAS può facilmente essere aggregato a domini Microsoft AD e integrarsi in ambienti misti, grazie al supporto Apple Time Machine e alla condivisione di cartelle basata su policy. Le attuali versioni supportano al meglio lo spazio cloud Amazon S3 e DropBox, per una replica dati off-site, oltre alle funzionalità Webaccess, per esempio per condividere rapidamente i dati su reti remote, per agenti in mobilità o per operatori che lavorano da casa.

Buffalo TS5410RN, lo storage rack per consolidare il business

Il NAS può inoltre diventare il centro per la sincronia dati con altri storage di rete, per la replica e la sincronia automatica. Oltre a servire da server FTP e repository per il flusso generato dalle telecamere di sicurezza, la 5410RN può diventare un efficace strumenti di backup per endpoint e server, grazie anche alla dotazione di serie, che include il software NovaBACKUP Buffalo Edition, che consente di abilitare repliche continue, backup su base temporale e il failover remoto.

Buffalo TS5410RN, lo storage rack per consolidare il business

Come abbiamo potuto osservare durante test della versione desktop 5410DN, il software di gestione registra ancora un sensibile gap rispetto ad altri competitor, almeno in termini di usabilità e versatilità.
Buffalo ha infatti preferito continuare lo sviluppo in ottica di stabilità e affidabilità, senza integrare GUI di tipo desktop e App Store. È stata mantenuta la logica a menu statici: la colonna di sinistra ospita l’intero menu a disposizione e consente di accedere alle differenti aree del sistema, per la gestione del parco dischi, degli array, per la condivisione di cartelle e la generazione di policy su misura.

Buffalo TS5410RN, lo storage rack per consolidare il business

Ogni voce selezionata va a modificare quanto contenuto nella sezione destra della finestra di dialogo, assicurando l’accesso a impostazioni specifiche in base al contesto. Interessante, inoltre, il supporto antivirus incorporato e la buona granularità in merito alle impostazioni di power management, gestione log e notifiche.

Il passaggio tra menu, sottomenu e finestre di dialogo pop-up rende l’utilizzo generale piuttosto macchinoso e lento, soprattutto per alcuni passaggi ripetitivi, come la formattazione dei drive, l’applicazione dei parametri di crittografia e, in generale la gestione degli array, non proprio lineare.


Le nostre prove si sono svolte in ambiente 10 GbE e 1 Gbps, adottando l’ultimo firmware disponibile (3.40-0.32), configurando un array RAID 5 e utilizzando un host client Intel Core i7 con storage PCIe M.2 Samsung 950 PRO.
Le aspettative non sono state disattese, lavorando in modalità 10 GbE si raggiungono infatti performance nettamente superiori al convenzionale ambiente a 1 Gbps, ormai largamente diffuso nelle PMI italiane. La 5410RN ha raggiunto velocità di lettura sino a 313,7 MB/s e 386,1 MB/s in scrittura. Anche lavorando a blocchi da 512K si sfiorano i 300 MB/s.

Buffalo TS5410RN, lo storage rack per consolidare il business

Tra le prove effettuate abbiamo verificato il comportamento del NAS abilitando la crittografia dei drive, un’attività che solitamente costa maggiore tempo di elaborazione a livello di CPU e controller. Nel complesso le performance di accesso sequenziale e a blocchi rimangono sostenute, anche se si registra una riduzione compresa tra il 3% e il 13%.
La cifratura dei drive pesa particolarmente sulle attività di lettura in modalità 4K, che possono rallentare sino a quasi dimezzarsi in alcune condizioni.

Buffalo TS5410RN, lo storage rack per consolidare il business

Adottando come riferimento anche il bench NAS Performance Tester, abbiamo riscontrato alte velocità in scrittura utilizzando pattern da 100 MByte sino a 8 GByte, con performance di picco di 375,2 MB/s.
In fase di copia tramite protocollo SMB e script robocopy, il vantaggio della rete a 10 GbE si fa sentire sullo spostamento di file medio/grandi, con velocità di picco di 344,6 MB/s in scrittura e 253,5 MB/s in lettura. Effettuando la copia di file molto piccoli (sotto 1 MByte) le prestazioni calano nettamente.

Buffalo TS5410RN, lo storage rack per consolidare il business

I consumi istantanei sono espressi in Watt

Un’ultima considerazione circa i consumi: la macchina raggiunge un assorbimento di picco di 39,5 W se impegnata al massimo, scendendo a 17,9 W quando i drive sono a riposo e circa 2,9 W quando è spenta ma connessa alla rete.

Buffalo TS5410RN, lo storage rack per consolidare il business

Buffalo TS5410RN, lo storage rack per consolidare il business

Il NAS 5410RN può essere considerato un punto di partenza per chi necessita di un formato rack. Pur valutando positivamente il rapporto prezzo/capacità e le interessanti feature a disposizione, sarebbe stato interessante trovare un’opzione hot swap per l’unità di alimentazione interna o la possibilità di ampliare la RAM a disposizione.

Buffalo TS5410RN, lo storage rack per consolidare il business

L'unità di alimentazione non può essere sostituita a caldo; data la sua natura, in caso di guasto, la sostituzione potrebbe implicare tempi lunghi di intervento.

In caso di guasto, soprattutto per l’unità di alimentazione, la presenza di componentistica discreta interna allo chassis non consente una rapida sostituzione, con conseguenti possibili problematiche per il mancato servizio dell’apparato di rete.
Due ulteriori considerazioni: i cassetti frontali sono privi di meccanismi di blocco (invece presenti sulle versioni desktop), mentre il display ad altezza ridotta risulta davvero difficile da leggere se non ci si trova in asse al piccolo pannello LCD.

Tuttavia, come abbiamo potuto notare, la TeraStation 5410RN replica le buone performance registrate durante le prove della versione desktop 5410DN, con la quale condivide quasi tutto.
Sul fronte costruttivo, l’approccio rackmount consente una più facile installazione e gestione in ambienti strutturati. La versione in prova, con capacità lineare non formattata di 8 TByte rappresenta dunque un buon compromesso, anche dal punto di vista economico, per le sale server e CED di aziende dove è necessario ampliare o irrobustire i meccanismi di backup e recovery.

Punteggio
74
su 100
PRO
Lan10 GbE ad elevata velocità di trasferimento; chassis robusto e ben fatto; software backup incluso; antivirus incluso.
CONTRO
Menu di gestione talvolta macchinoso; manca una gestione ad App e uno store; non supporta container; memoria non espandibile; PSU non hot-swap.

Caratteristiche generali
Produttore Buffalo Technology
Modello TeraStation TS5410RN
Sito web http://www.buffalo-technology.it/it/
Prezzo (IVA esclusa) Euro 1.149,00 - TS5410RN1204-EU (Euro 1249,00) / TS5410RN1604-EU (Euro 1449,00) / TS5410RN2404-EU (Euro 1849,00) / TS5410RN3204-EU (Euro 2449,00)
Dimensioni 430x44,3x430 mm
Peso 8,4 Kg
Caratteristiche tecniche
Numero drive bay 4
Tipo drive 2,5" e 3,5" / SATA3 (4 drive Seagate ST2000VN000 da 2 TByte già installati di serie)
Livelli RAID supportati JBOD / RAID 0 / RAID 1 / RAID 5 / RAID 6 / RAID 10
CPU Annapurna Labs Alpine AL314 / 1,7 GHz / Quad Core
RAM / RAM max. 4 GByte DDR3 ECC / non espandibile
Numero / tipo interfacce di rete 2x Gigabit Ethernet + 1x 10 GbE (10GbaseT)
Protocolli di rete supportati

CIFS / SMB, AFP (v3.3) / NFS (v3) / FTP / SFTP / iSCSI / SNMP

Porte USB / eSATA 3x USB 3.0 / no
Altre interfacce no
Backup

Apple TimeMachine / Dropbox / Dropbox Business / Amazon S3 / repliche continue, backup temporale / failover remoto

Supporto iSCSI
Supporto virtualizzazione sì / VMware, Citrix, Microsoft Hyper-V
Supporto Microsoft AD
Consumo energetico

Max 100 W / medio: 60 W / inattivo: 46 W / standby: 0,7 W

Sommario