Overland-Tandberg RDX QuikStation 4, backup rimovibile affidabile

Overland-Tandberg RDX QuikStation 4, backup rimovibile affidabile

RDX QuikStation 4 è un appliance di rete progettato per ospitare un massimo di quattro cartucce removibili e per semplificare i processi di backup e recovery.
Questa unità rappresenta una soluzione indipendente e altamente espandibile per le PMI che desiderano irrobustire le attività di salvataggio ciclico dei dati.
Questo prodotto si colloca all’interno della gamma RDX e offre significati vantaggi in termini di versatilità, rispetto della compliance ed effettiva capacità di soddisfare anche i requisiti più stringenti in materia di protezione del dato.

Rispetto ai modelli di ingresso della famiglia RDX, come per esempio le varianti QuikStor con interfaccia USB o Serial Ata, l’appliance in prova costituisce un elemento addizionale per la sicurezza di rete, del tutto indipendente e slegato da server o device accessori.

Overland-Tandberg RDX QuikStation 4, backup rimovibile affidabile

All’interno della line-up Overland-Tandberg RDX si tratta del modello in formato Rack più abbordabile, subito prima dell’unità 2U QuikStation 8.
In questa versione per armadi rack (8920-RDX), l’appliance vanta una misura di appena 1U, uno chassis da 478x440x43 mm e incorpora tutto ciò che è necessario per un funzionamento stand-alone. Per gli ambienti lavoro meno strutturati, ma che richiedono un apparecchio affidabile e ad alte prestazioni, Overland-Tandberg propone la declinazione desktop 8922-RDX, con dimensioni di poco differenti e munita di appositi profili in gomma per essere appoggiato sul piano di lavoro.
La stessa logica si applica al modello top di gamma QuikStation 8, disponibile in formato standard e layout rack o desktop. Tutte le versioni rack sono accompagnate dalle slitte per il montaggio in armadio.

Overland-Tandberg RDX QuikStation 4, backup rimovibile affidabile

Il frontale è completamente occupato dai quattro drive bay per cartucce RDX, oggi disponibili con capacità singola di 4 TByte, dettaglio che porta a un massimo di 16 TByte la capacità lineare totale non compressa. Come anticipato da Paolo Rossi, Channel Sales Manager di Overland-Tandberg, entro il primo quarter 2018 saranno aggiunte a listino unità da 5 TByte, che porteranno la capacità complessiva della QuikStation 4 a ben 20 TByte.


A livello hardware, l’appliance si basa su una motherboard all-in-one ASRock AD2550R/U3S3 con CPU Intel Atom D2550 direttamente saldata e 4 GByte di RAM DDR3 (il massimo supportato nonostante la presenza di uno slot SoDimm libero).
Si tratta di una configurazione non particolarmente recente e sicuramente preferita ad altre per via del buon rapporto performance-per-Watt e per la solidità complessiva.

Overland-Tandberg RDX QuikStation 4, backup rimovibile affidabile

Le porte a disposizione includono due Gbit Ethernet Intel 82574L, facilmente configurabili per garantire maggiori prestazioni (Port bonding / Link aggregation – per un transfer rate massimo dichiarato di 200 MB/s), oppure per consentire una superiore continuità di servizio in modalità di active backup/failover o load balancing.
Alle porte di manutenzione HDMI, VGA e RS-232 a 9 pin, si affiancano le 6 USB 2.0, due USB 3.0 posteriori e una USB 3.0 anteriore.

Overland-Tandberg RDX QuikStation 4, backup rimovibile affidabile

L’hardware di serie prevede una configurazione efficiente e a basso consumo, con un assorbimento di picco di 90 W. L’unità di alimentazione Seventeam ST-150FUB è di tipo Flex-ATX con switch di attivazione; si tratta di una versione da 150 W cold swap, capace di erogare una robusta corrente sulle linee a 12 V e 5 V (7 A e 8 A). In caso di guasto sarà necessario aprire lo chassis e sostituire l’intero elemento, senza poter beneficiare di un meccanismo di rimozione a caldo o di un’architettura ridondante.

Overland-Tandberg RDX QuikStation 4, backup rimovibile affidabile

L’ambiente operativo basato su distribuzione Linux From Scratch risiede su un adattatore industriale KingSpec KDM-SA-72-XXXGSJ da 8 GByte, alimentato separatamente e connesso al sistema attraverso un canale Serial Ata. Il sistema adotta memorie SLC SSD e un controller JMF607, per velocità massime dichiarate di 40 MB/s in lettura e 30 MB/s in scrittura; più che sufficienti per le esigue richieste dell’ambiente operativo.


Overland-Tandberg RDX QuikStation 4 è un prodotto completo, affiancato da un servizio di assistenza strutturato e competente, nonché da una buona libreria di documenti e manuali per la configurazione e l’installazione.
Nonostante ciò, la prima configurazione e la gestione delle diverse funzionalità richiede competenze IT e di networking non proprio di livello base.
L’azienda semplifica i passaggi principali includendo un pieghevole che guida l’installatore passo passo, per completare l’intera procedura senza intoppi. Al di là del montaggio fisico nell’armadio, il setup iniziale prevede la connessione di almeno una porta Ethernet alla rete aziendale, dalla quale prenderà un IP assegnato via DHCP.

Overland-Tandberg RDX QuikStation 4, backup rimovibile affidabile

Per individuare l’IP della macchina o per assegnarne uno specifico è disponibile in bundle una chiavetta USB, sulla quale è necessario caricare rispettivamente i file network.info o network.conf, prima di connetterla alla porta frontale dell’appliance.
In alternativa è possibile avviare uno dei tanti software di network discovery facilmente reperibili sul Web o, ancora, connettere un display alla porta VGA e interagire con l’interfaccia testuale Linux.

Overland-Tandberg RDX QuikStation 4, backup rimovibile affidabile


Una volta eseguiti questi passaggi, il dispositivo sarà raggiungibile via browser all’indirizzo specificato. L’interfaccia di default è essenziale, priva di fronzoli e un poco austera. Bastano però pochi minuti per prendere confidenza con i menu a tendina e la sezione centrale del pannello dove, di volta in volta, sono visualizzate le informazioni richieste (configurazione, monitoraggio, diagnostica).
A livello di supporto è possibile espellere, cancellare o clonare i differenti media inseriti e impostare una specifica unità in modo che appaia all’host come un disco fisso. In termini di gestione logica, invece, è possibile impostare la protezione di accesso con l'autenticazione CHAP e definire gli elenchi degli iniziatori host consentiti.

Overland-Tandberg RDX QuikStation 4, backup rimovibile affidabile

Per le prove abbiamo adottato unità rimovibili da 3 – 4 TByte e abbiamo apprezzato la possibilità di configurare le cartucce secondo differenti modalità, in base alle esigenze. Le singole unità possono essere infatti indirizzate come singoli Target iSCSI, o come obiettivo di backup fisso per l’impiego con ambienti Windows e software di backup.
In aggiunta, i drive connessi sono configurabili come una sola unità logica, sia in modalità “removable”, sia “fixed disk” o, ancora, in modalità Protected Logical Volume.

Overland-Tandberg RDX QuikStation 4, backup rimovibile affidabile

Questo tipo di setup abilita l’uso di tutte le cartucce connesse come un solo contenitore logico e permette di attivare la ridondanza di sicurezza con fault tolerance di un disco, in modo del tutto analogo a quanto avviene in un ecosistema RAID 5, spesso adottato su macchine NAS o server.
Il passaggio tra le varie modalità avviene in modo guidato tramite un wizard apposito; le attività di riconfigurazione richiedono l’espulsione di tutte le cartucce connesse, il riavvio e una procedura automatica di setup, per un totale di 5 -6 minuti.


Come detto, l’interfaccia è molto semplice e spartana; in epoca di GUI grafiche e "simil-desktop", il sistema di gestione della QuikStation 4 appare un po’ datato. Nonostante questo la configurazione e la modifica dei parametri risultano abbastanza intuitivi e privi di difficoltà oggettive per admin esperti.

Per le prove abbiamo adottato un server entry-level con CPU Core i7 e storage SSD, ma anche due NAS di rete capaci di dialogare con la QuikStation tramite il protocollo iSCSI.

Overland-Tandberg RDX QuikStation 4, backup rimovibile affidabile

Lo stress test ha previsto l'adozione di due NAS Gbit per indirizzare specifiche cartucce. I modelli adottati sono QNAP TS-231P2 e Synology DS918+ (entrambi con due drive Seagate 3 TByte in modalità Raid 0).

In tutti i casi, sia tramite procedure guidate di copia, backup e ripristino LUN, sia adottando Windows Backup, non abbiamo riscontrato problemi o instabilità, oltre a prestazioni pressoché allineate.

Overland-Tandberg RDX QuikStation 4, backup rimovibile affidabile

In caso di accesso diretto, con quattro unità connesse simultaneamente, abbiamo registrato prestazioni di circa 92 MB/s in lettura e 73 MB/s in scritture. Le copia di file di dimensioni medio-piccole ha evidenziato una velocità media di 66 MB/s.

Overland-Tandberg RDX QuikStation 4, backup rimovibile affidabile


Impostando le interfacce di rete in modalità load balancing e sfruttando i due NAS contemporaneamente, abbiamo eseguito test più stressanti, avviando procedure di backup e recovery di LUN iSCSI su due cartucce distinte. Questo ha permesso di valutare il comportamento della macchina simulando un ambiente di lavoro particolarmente esigente, con workload prolungati nel tempo.
Considerando il transfer rate cumulativo raggiunto possiamo quantificare la massima velocità in lettura di 124 MB/s, mentre in scrittura si sfiorano i 100 MB/s.

Overland-Tandberg RDX QuikStation 4, backup rimovibile affidabile

Determinante per molti ambienti, il rispetto della compliance con le normative e la security (ora ancora più importante in ottica GDPR) è salvaguardato dal supporto di cartucce RDX WORM. Di fatto, questa piattaforma può essere utilizzata anche come storage per assecondare le richieste di conformità, nonché per l'archiviazione protetta. Il sistema assicura backup blindati contro gli attacchi di virus e ransomware e garantisce il ripristino completo anche in caso di dati infetti e sistemi informatici bloccati. La gestione delle chiavi di licenza è possibile tramite software dedicato e ne permette una conservazione certa, per archivi “a prova di tempo”.

Non solo, da qualche tempo Overland-Tandberg ha rilasciato la funzionalità RansomBlock per supporti RDX WORM in modalità di sola lettura. I processi di scrittura sono possibili solo tramite applicazione autorizzate, abilitando la realizzazione di backup sicuri ed evitando l’accesso indesiderato da parte di altre App indesiderate.
In pratica, RansomBlock esegue un controllo di convalida ogni volta che un'operazione di scrittura tenta di accedere al supporto RDX. In caso di attacchi di virus o di ransomware o di accesso non autorizzato, RansomBlock negherà questa operazione, mantenendo protetti i dati memorizzati sul supporto RDX.

Overland-Tandberg RDX QuikStation 4, backup rimovibile affidabile

In evidenza il meccanismo di espulsione delle cartucce.

La QuikStation vanta una garanzia di tre anni “OverlandCare Bronze Level”, facilmente estensibile sino a cinque di grado Gold, capace di offrire un elevato grado di sicurezza e tempi certi per la sostituzione.
Le cartucce, che di certo non vantano un costo-per-GByte particolarmente vantaggioso, offrono tuttavia dei vantaggi oggettivi rispetto ad altre soluzioni.
Il guscio è ad alta resistenza, il meccanismo removibile è immediato e collaudato, è garantita compatibilità per dispositivi già presenti sul mercato e i futuri device e, non ultimo, sono integrate unicamente unità HDD professionali per uso aziendale.
In più, i supporti removibili sono affiancati da un servizio ARS di sostituzione anticipata e completamente a carico di Overland-Tandberg, in caso di guasto.

Overland-Tandberg RDX QuikStation 4, backup rimovibile affidabile

Consumi istantanei espressi in Watt

Nel complesso la soluzione si è dimostrata altamente efficiente e abbastanza flessibile da assicurare la replica, la sincronia e il ripristino per disaster recovery in tempi brevi. L’unità in sé vanta una grande robustezza, consumi contenuti ed è abbastanza silenziosa. 

Punteggio
84
su 100
PRO
Buone performance; sistema stabile; chassis e cartucce robuste; consumi e rumorosità contenuti; supporto WORM e anti-ransomware.
CONTRO
Alimentatore non hot-swap e non ridondato; interfaccia Web di tipo legacy; costo-per-GByte elevato.

Caratteristiche generali
Produttore Overland-Tandberg
Modello RDX QuikStation 4
Sito web http://www.tandbergdata.com
Prezzo (IVA inclusa)

Euro 1.799 (valido per il modello Rack 8920-RDX e desktop 8922-RDX)

Cartucce (IVA inclusa)

8807-RDX -  Tandberg RDX 3TB Cartridge (Euro 409,00) / 8824-RDX -  Tandberg RDX 4TB Cartridge (Euro 539,00)

Bundle

8923-RDX -  RDX QuikStation 4 RM (16TB), 4-Bay, 2x1Gb Ethernet, removable disk array, 1U rackmount (include 4x 4TB RDX QuikStor Cartridges) - Euro 3.479,00

Estensione garanzia

T06201-SVC -  OverlandCare Gold Warranty Coverage, 3 year uplift, RDX QuikStation 4 (Euro 732,00) -  1y Gold uplift RDX QuikStation 4 / T06202-SVC -  OverlandCare Gold Warranty Coverage, 1 year extension, RDX QuikStation 4 (Euro 609,00) -  1y Gold ext RDX QuikStation 4 / T06203-SVC -  OverlandCare Bronze Warranty Coverage, 1 year extension, RDX QuikStation 4 (Euro 338,00) -  1y Bronze ext RDX QuikStation 4

Dimensioni 478 x 440 x 43 mm
Peso 5,98 Kg
Caratteristiche tecniche
Numero drive bay fino a 4 simultaneamente
Tipo drive 3,5" RDX drives (500GB, 1TB, 2TB, 3TB, 4TB (HDD); 128GB, 256GB (SSD))
Livelli RAID supportati Single Drive / RAID 5 / Logical Volume / Protected Logical Volume
CPU Intel Atom D2550 / 1,86 GHz / Dual Core
RAM / RAM max. 4 GByte DDR3 / non espandibile
Numero / tipo interfacce di rete 2x Gbit Ethernet Intel 82574L
Porte USB / eSATA 3x USB 3.0 / 6x USB 3.0 / 1x eSATA
Altre interfacce 1x VGA / 1x HDMI / 1x RS232 9 pin
Supporto iSCSI
Consumo energetico

Max 90 W

Sommario