Samsung Innovation Camp forma i designer dell'innovazione

Samsung Innovation Camp forma i designer dell'innovazione

Samsung, Randstad e Università Cattolica di Milano creano Innovation Camp, progetto che accompagna i giovani italiani in un percorso formativo sull'innovazione.

Samsung Electronics Italia, in collaborazione con Randstad e Università Cattolica di Milano, ha dato vita ad Innovation Camp, un progetto nato con l’idea di accompagnare i giovani italiani (laureati, laureandi, così come diplomati, disoccupati che non abbiano ancora compiuto 30 anni), in un percorso formativo pensato per creare i primi Innovation Designer.

Il progetto ben si inserisce nel quadro della trasformazione digitale del nostro Paese. Secondo alcuni recenti dati dell’Unione Europea, entro il 2020 il mercato del lavoro, e in particolare il settore IT, metterà a disposizione tra le 500.000 e le 700.000 nuove posizioni, per le quali sarà necessario avere un giusto livello di competenze in ambito digitale. Ad oggi, tuttavia, solo il 3,6% della forza lavoro in Europa ha una reale specializzazione tecnologica e soltanto il 56% dei cittadini della comunità ha competenze digitali di base.

L’obiettivo del Samsung Innovation Camp, appena conclusosi con l’Elevator Pitch Day di Milano, è stato quello di formare una nuova figura professionale, l’Innovation Designer, che unisce competenze di marketing, comunicazione e tecnologia, con il compito di portare la trasformazione digitale nei vari settori aziendali. Nel periodo aprile-ottobre 2017, Samsung Innovation Camp ha messo a disposizione degli studenti una piattaforma di e-learning costituita da una dashboard di lezioni e contenuti di approfondimento multimediali divisi in 7 moduli da fruire online (della durata di circa 15 ore), nei quali sono state fornite diverse informazioni sullo scenario economico e digitale.

In tutta Italia, sono stati 4.450 gli studenti registrati alla piattaforma del Samsung Innovation Camp, con un buon equilibrio tra ragazzi (51%) e ragazze (46%), a dimostrazione di un interesse per le discipline legate ai lavori digitali paritetico tra uomini e donne. Tra tutti i partecipanti ai corsi online, 220 studenti in tutta Italia hanno ricevuto la certificazione finale del corso, e tra questi sono stati selezionati 77 studenti che hanno partecipato alle lezioni frontali a Milano e Roma. I migliori 30 studenti hanno poi partecipato al Selection Day di Milano. Tra questi, ne sono stati selezionati 4 che avranno la possibilità di svolgere altrettanti stage formativi in una delle 3 aziende selezionatrici.

Mario Levratto, head of marketing & external relations, Samsung Electronics Italia
E’ ormai evidente che oggi viviamo in uno scenario di business in cui le competenze digitali diventano sempre più necessarie per lo sviluppo di un percorso professionale vincente, e in Samsung Italia sentiamo la responsabilità di dare il nostro contributo per offrire ai giovani italiani la possibilità di apprendere tutte le digital skill utili per confrontarsi al meglio con il mercato del lavoro attuale. Con il Samsung Innovation Camp siamo orgogliosi di aver formato, insieme ai nostri partner, i primi 220 Innovation Designer in Italia, e aiuteremo alcuni di loro a trovare fin da subito nuove opportunità di lavoro legate alle competenze apprese con il nostro Camp.

Fabio Costantini, Chief Operations Officer, Randstad HR Solutions
Nel mercato del lavoro del nostro paese, trend demografici e velocità del cambiamento stanno ampliando il disallineamento tra il fabbisogno di figure professionali delle aziende e la disponibilità e preparazione dei giovani. Siamo molto orgogliosi di essere partner di questo progetto e di poter contribuire concretamente alla formazione dei primi Innovation Designer.

Pier Cesare Rivoltella, ordinario di Didattica presso l’Università Cattolica di Milano
Innovation Camp rappresenta una sfida interessante e un format innovativo nell'ambito della Terza Missione dell'Università. La formula si colloca a metà strada tra la formazione, il training to job e la scoperta di talenti per metterli in condizione di esprimersi. Il risultato è di sicuro interessante e merita altri test per essere messo a sistema.