Smart collaboration e open innovation, nasce Econocom Village

Smart collaboration e open innovation, nasce Econocom Village

Econocom Village è la nuova e tecnologica sede di Econocom International Italia, un complesso realizzato all’interno del comprensorio “La Forgiatura”.
Si tratta di un esempio moderno di riqualificazione di un’ex area industriale: il concetto stesso di industria che si trasforma, da “pesante”, diventa laboratorio di idee, fabbrica di innovazione.
Player e ambassador della trasformazione digitale, Econocom la concretizza in prima battuta con la nuova sede, concepita per nuovi modelli di lavoro basati su smart collaboration e open innovation.

Econocom Village nasce anche con l’obiettivo di esprimere l’identità di brand e di business, e di contribuire alla sua riconoscibilità, rappresentando lo spazio fisico in cui la filosofia della marca incontra la quotidianità dell’azienda: qui nasce il futuro, qui è possibile incontrarlo e viverlo.

Negli spazi interni Econocom Village abbraccia un diverso approccio culturale al lavoro: tutto si basa sull’agire per obiettivi, sull’utilizzo smart degli spazi a disposizione e sull’abbandono dei vecchi formalismi di luogo e orario. Le aree operative sono spazi modulari e flessibili, che lasciano agli utenti la libertà di scegliere dove e in che modo lavorare, perché i principi chiave sono la cooperazione senza barriere mentali e architettoniche, i processi e metodi di lavoro differenziati, l’attenzione alle esigenze dei dipendenti e la riconfigurazione del rapporto persona - ambiente lavorativo.
La modalità di lavoro Desk Sharing mira a creare un ambiente collaborativo e flessibile, che accresca il coinvolgimento tra le persone facilitando il teamworking e la contaminazione: poter decidere in base all’attività il proprio compagno di scrivania rende maggiormente accessibili le competenze di ogni singolo individuo e permette di rispondere al meglio ai bisogni specifici di ogni situazione.

Per riunioni e incontri, ciascuna delle Meeting e Focus Room è dotata di tecnologie all’avanguardia totalmente wireless e con la massima integrazione tra tutti gli elementi aziendali a disposizione: accedendo tramite Wi-Fi è possibile, con un solo click, proiettare contenuti dai propri device sui monitor della sala, e con l’apporto di lavagne digitali, sistema integrato di videoconferenza e la possibilità di ottenere in formato digitale gli appunti presi su schermi, vetri e pareti, l’esperienza lavorativa si proietta completamente nel futuro. Per rendere l’ambiente di lavoro ancora più accogliente e funzionale ci sono anche i phonebooth per le conference call.
Inoltre, accanto ad ambienti lavorativi, è possibile trovare spazi social e ricreativi, che facilitano il networking, la collaborazione e la contaminazione di idee secondo i principi dello smart office.

Il leitmotiv dominante è la digitalizzazione, che elimina attività che non hanno alcun valore aggiunto legate all’operatività basata su carta: in linea con questo concetto sono le politiche di clean desk e le soluzioni self service sviluppate per permettere agli utenti di vivere in autonomia il Village.

In particolare, gli spazi che si propongono di offrire un’esperienza digitale anche agli utenti esterni sono:
Experimenta, Laboratorio di sperimentazione digitale con le ultime innovazioni tecnologiche, un ecosistema di partnership e competenze di collaboratori, partner, startup e inventori, che lavorano per creare insieme il futuro.
Academy, dedicata all’empowerment, uno spazio riservato all’organizzazione di training, workshop e brevi corsi rivolti a dipendenti e visitatori.
La Botte, luogo che ospita i workshop dell’Innovation Hub, appuntamenti con esperti e opinion leader che affrontano i molteplici aspetti della trasformazione digitale, dall’Intelligenza Artificiale allo Startup Mindset, dall’API management alla cybercrime prevention ed eventi interni ed esterni, performance musicali e artistiche.
Web-radio, che consente agli utenti interni ed esterni di restare aggiornati sulle tematiche inerenti l’innovazione e il progresso e sui contenuti aziendali in un modo del tutto coinvolgente e originale.

Il progetto La Forgiatura si basa su concetti di sostenibilità ed efficienza energetica.
L’edificio è stato dotato di impianti tecnologici all’avanguardia che sfruttano energie rinnovabili quali la geotermia e il fotovoltaico, e prevedono lo sfruttamento dell’acqua di falda per il riscaldamento e il condizionamento, attraverso pompe di calore ad alto rendimento ubicate nelle parti comuni. L’orientamento e la luce naturale sono elementi caratteristici del progetto, al fine di raggiungere alti livelli di comfort ambientale e di riduzione del consumo di energia per il condizionamento e l’illuminazione artificiale.
Queste caratteristiche, insieme con l’illuminazione a LED, consentono un risparmio energetico fino all’80% rispetto alle costruzioni convenzionali e una riduzione delle emissioni in atmosfera, che hanno permesso il raggiungimento della classe energetica B.