VMware Cloud on AWS semplifica la migrazione e la protezione

VMware Cloud on AWS semplifica la migrazione e la protezione

VMware Cloud on AWS è disponibile in Europa e offrirà funzionalità per semplificare la migrazione del cloud enterprise e le implementazioni del cloud ibrido.
VMware e Amazon Web Services consentiranno inoltre ai partner SISO (system integrator e system outsourcer), ai provider di servizi gestiti e ai fornitori di soluzioni di far crescere il proprio business cloud con VMware Cloud su AWS, aiutando i propri clienti a sfruttare tutti i vantaggi del cloud ibrido. VMware Cloud on AWS rende disponibile un modo operativo coerente e familiare per eseguire, gestire e proteggere le applicazioni in un cloud ibrido.

Offrendo un'infrastruttura coerente attraverso questo cloud ibrido, i clienti hanno maggiore libertà di spostare le applicazioni tra data center VMware basati su vSphere e AWS locali e accelerare le migrazioni del cloud.
VMware Cloud on AWS consente inoltre di accedere a un'ampia gamma di servizi AWS innovativi, tra cui computing, database, analytics, Internet of Things (IoT), sicurezza, mobile, servizi applicativi e altro ancora. I clienti di VMware Cloud on AWS ha accesso alle stesse soluzioni e servizi di gestione cloud testati nel data center, estendendo i loro strumenti, le policy e le competenze per la gestione e la protezione di applicazioni mission critical nel cloud pubblico.

VMware e AWS continuano ad accelerare l'innovazione dei servizi per VMware Cloud on AWS. VMware Cloud on AWS rende l'onramp al cloud molto più semplice per i clienti, consentendo loro di migrare carichi di lavoro attuali e nuovi sul cloud con la massima funzionalità, massima agilità e massima sicurezza e prestazioni, sia in locale che nel cloud.
Con questo aggiornamento, VMware annuncia:
• Protezione delle applicazioni mission-critical: nuove funzionalità proteggono le applicazioni da diversi tipi di failure, dalle interruzioni del data center e della zona di disponibilità, agli errori a livello di host e VM. VMware Cloud on AWS fornirà alta disponibilità Zero recovery point objective (RPO) per qualsiasi applicazione in zone di disponibilità AWS (AZ) con Cluster allungati per VMware Cloud on AWS. Questo servizio esclusivo migliorerà in modo significativo la disponibilità delle applicazioni aziendali senza doverlo integrare nell'applicazione, sfruttando le potenti funzionalità dell'infrastruttura VMware, consentendo agli sviluppatori di concentrarsi sull'aggiunta di valore di business.
• Miglioramenti delle applicazioni data-intensive: con l'accelerazione dei volumi di big-data nel cloud, i carichi di lavoro intensivi possono ora trarre vantaggio dalla compressione e deduplicazione VMware vSAN nativa per ridurre il Total Cost of Ownership (TCO) beneficiando al tempo stesso delle prestazioni dello storage all-flash. Si stima che i clienti possano dimezzare i costi di storage per carichi di lavoro tipici con deduplica e compressione nativa vSAN riducendo al contempo le risorse inattive con un calcolo elastico su richiesta utilizzato solo quando necessario. Ad esempio, un cliente con carichi di lavoro tipici e una capacità di storage pari a 150 TB può risparmiare fino a 1,2 milioni di dollari su un cluster software-defined data center (SDDC) VMware Cloud on AWS in un periodo di 3 anni, basato su test interni VMware.
• VMware vMotion per migrazione dei Workload: è ora disponibile VMware vMotion tra on-premises e VMware Cloud on AWS e tra host su cluster all'interno di VMware Cloud on AWS SDDC. VMware aggiungerà anche vMotion tra gli host in un cluster esteso su due zone di disponibilità AWS.
• Accesso ai desktop sempre e ovunque: il supporto per VMware Horizon consentirà ai clienti di distribuire e gestire facilmente desktop virtuali e applicazioni Horizon su VMware Cloud on AWS con economie di consumo cloud. VMware Horizon consentirà ai clienti di estendere servizi desktop on-premise tramite il cloud senza acquistare hardware aggiuntivo e co-localizzare desktop virtuali o applicazioni pubblicate in prossimità di applicazioni latency-sensitive nel cloud. I clienti saranno in grado di sfruttare la capacità elastica come un modo economicamente efficace per proteggere i deployment Horizon on-premises o soddisfare esigenze temporanee.
• Migrazione e operations cloud semplificate: VMware semplifica e velocizza l'installazione, la configurazione e la gestione degli ambienti SDDC su VMware Cloud on AWS. L'integrazione con AWS CloudFormation e Hashicorp Terraform consente ai clienti di automatizzare il provisioning dei livelli del software-defined data center (SDDC) VMware utilizzando strumenti DevOps familiari. VMware introduce anche il developer center, che è integrato nella console di servizio VMware Cloud su AWS e offre agli esperti di automazione, ai tecnici DevOps e agli sviluppatori un portale centrale per accedere a informazioni dettagliate sull'API, kit di sviluppo software, esempi di codice e interfacce della riga di comando. Inoltre, i clienti saranno in grado di accelerare la configurazione iniziale della rete e migliorare le operazioni in corso con le funzionalità di rete e sicurezza fornite da VMware NSX, tra cui Tunnel Status Monitor, Connectivity Checker e Firewall Rule Accelerator.