Akamai, occorre equilibrio tra innovazione e sicurezza

Akamai, trovare equilibrio tra innovazione e sicurezza per vincere

Una ricerca di Akamai evidenzia le difficoltà delle aziende a garantire sia innovazione digitale che massima protezione ai clienti. Chi invece ci riesce cresce più rapidamente.
Realizzata da Forrester Consulting, la ricerca di Akamai Technologies ha visto il coinvolgimento di oltre 350 leader IT a livello internazionale.
Quale principale piattaforma di cloud delivery al mondo, Akamai ha fornito circa 95 esabyte di dati in un anno, su miliardi di dispositivi. Istituti finanziari, online retailer, provider di servizi di informazione e intrattenimento ed enti pubblici si sono avvalsi della potenza della piattaforma cloud di Akamai che è consapevole del fondamentale legame tra l'esperienza degli utenti e la sicurezza digitale e sa bene come questo possa influenzare il comportamento dei clienti.

Ari Weil, Vice President of Product Marketing, Akamai
Questa ricerca Forrester ha permesso ad Akamai di valutare la maturità digitale delle società, in base sia alla qualità dell'esperienza digitale offerta, sia alla sicurezza. È fondamentale per questi innovatori trovare il delicato equilibrio tra una perfetta esperienza digitale e una sicurezza completa. Siamo certi che la nostra ricerca mostri in che modo le aziende ottengono, o faticano a ottenere, questo equilibrio. Akamai è impegnata ad aiutare le aziende nel percorso verso la maturità digitale.

Akamai, che ha reso disponibile online un test che determina l'equilibrio tra esperienza digitale offerta e sicurezza e ha pubblicato un’infografica sulle best practice per l'erogazione di esperienze digitali, attraverso l’indagine, ha dimostrato come l'erogazione di eccellenti esperienze digitali sia di fondamentale importanza per garantire un vantaggio competitivo, soddisfare il cliente e, soprattutto, conquistare la fiducia dell'utenza.

Per qualsiasi organizzazione aziendale, soddisfare le specifiche esigenze del cliente è una sfida. Dover rivolgersi ad aree geografiche eterogenee, gestire la connettività di rete e avere a che fare con molteplici dispositivi sono tutti elementi che hanno reso più difficile poter garantire esperienze digitali personalizzate e sicure.
Tra i risultati dello studio, che esamina il modo in cui le aziende digitali di diversi Paesi e settori allineano la sicurezza e la user experience con le priorità strategiche, vanno ricordati:

-Le difficoltà del mondo digitale sono una realtà: molti dirigenti hanno segnalato difficoltà nel raggiungere un equilibrio fra sicurezza ed esperienze digitali.
-La fiducia è ai minimi storici: più di un terzo dei dirigenti intervistati riscontra un moderato livello di fiducia da parte dei clienti, in gran parte dovuto ai sospetti che circondano le pratiche d'utilizzo dei dati adottate dall'azienda.
-La mancanza di fiducia attribuita alla mancanza di sicurezza equivale alla mancanza di entrate: i clienti sono più propensi a condividere i dati con le aziende di cui si fidano; quando le aziende non riescono a garantire la sicurezza, la reputazione del marchio, la fiducia dei clienti e i profitti ne risentono subito. Lo studio dimostra che il solo sospetto in merito alle pratiche d'utilizzo dei dati di un'azienda è in grado di ridurre del 25% i profitti.