Connected Home Security e le potenzialità di F-Secure SENSE

Connected Home Security amplia le potenzialità di F-Secure SENSE

F-Secure protegge i device connessi a Internet attraverso il software SENSE, direttamente derivato dall’hardware proprietario e destinato ai produttori di router.
Connected Home Security di F-Secure integra funzionalità di sicurezza di rete e nel cloud, sicurezza router e protezione dell’endpoint in un’unica e semplice “esperienza” per gli utenti finali.
Sfrutta le capacità di F-Secure SENSE - il router Wi-Fi sicuro - per la protezione contro malware, phishing e tracciamento online, e protegge i dispositivi smart contro gli attacchi informatici. F-Secure già da circa un anno sta offrendo il proprio router SENSE e sta rispondendo alla richiesta dei produttori di router e degli Operatori fornendo il solo software di SENSE - come kit di sviluppo software (SDK) - nella sua soluzione Connected Home Security.

La soluzione Connected Home Security di F-Secure permette ai produttori di router e agli Operatori di integrare SENSE SDK nei loro stessi router, offrendo le funzionalità di sicurezza di SENSE in modo semplice e veloce a una larga base di utenti. L’offerta può anche includere la sicurezza per l’endpoint e le altre soluzioni così che gli Operatori possano personalizzare i loro servizi con funzionalità aggiuntive come Regole per la Famiglia, che permette ai genitori di stabilire confini online sicuri per i propri figli.

Secondo un recente report di Gartner, “entro il 2021 ci saranno oltre 15 miliardi di dispositivi connessi nelle case degli utenti in tutto il mondo, rispetto ai 4,8 miliardi di oggi.” Il report di Gartner dice anche che “entro il 2021 più del 75% dei dispositivi domestici connessi a Internet verrà sfruttato in attacchi DDoS (distributed denial of service) o botnet IoT, in aumento rispetto al 40% di oggi.”

Gli utenti stanno prestando attenzione a queste problematiche di sicurezza. In una recente indagine di F-Secure, quasi la metà di chi ha risposto ha ammesso di aver scelto di non acquistare nuovi dispositivi connessi a causa dei timori legati alla sicurezza e alla privacy; il 46% ha dichiarato che non ha acquistato un dispositivo connesso a causa delle preoccupazioni legate alla sicurezza, e il 48% non ha acquistato un dispositivo “intelligente” a causa di timori circa la quantità di dati personali che potrebbero essere sottratti.

L'offerta Connected Home Security di F-Secure può anche includere valutazioni di sicurezza di componenti software o hardware di un Operatore o di un produttore di router. Secondo Andrea Barisani, Head of Hardware Security di F-Secure, per proteggere le case connesse occorre proteggere i router più ampiamente diffusi che raramente sono anche sicuri.

Connected Home Security di F-Secure è già disponibile. Gli Operatori o i produttori di router interessati a saperne di più possono richiedere informazioni contattando direttamente Vincenzo Ginelli, Account Manager, Operator & SP Business di F-Secure Italy o visitando il sito di F-Secure.