Rittal VX25 rivoluziona i sistemi di integrazione per server

Rittal VX25 rivoluziona i sistemi di integrazione per server

Dopo la première mondiale dell’Hannover Fest, Rittal presenta a Milano il VX25, il nuovo armadio di grandi dimensioni per l’integrazione di sistemi di server.
Questa fascia di prodotti raccogli l’eredità del predecessore TS8, lanciato sul mercato nel 1999.

V come sinonimo di versatile, X come una variabile matematica che riflette le molteplici esigenze del cliente e 25 per i 25 mm del sistema di foratura presente sui profili dell’armadio. Sono questi i riferimenti dai quali Rittal ha preso spunto per la denominazione dell’ultimo prodotto presentato.
L’armadio VX25, come descrive il Dott. Edgardo Porta, Direttore Marketing di Rittal Italia, è stato concepito come un prodotto ad “intelligenza passiva”, in grado di ottimizzare il tempo, grazie alla semplificazione delle fasi di montaggio, per rispondere al meglio alle esigenze dei clienti.

Rittal XV25 rivoluziona i sistemi di integrazione per server

Per realizzare i nuovi prodotti, i tecnici Rittal hanno lavorato su tre aspetti fondamentali. In primis, lo sviluppo ingegneristico, con sistemi multimediali in grado di configurare l’armadio e garantire il posizionamento di accessori compatibili senza margine d’errore, per un’efficienza senza precedenti. A seguire, la progettazione di un sistema modulare in grado di soddisfare diverse esigenze, includendo sistemi di armadi di comando, distribuzione di corrente, climatizzazione e infrastrutture IT, così da garantire massima flessibilità. Infine, ci si è concentrati sullo sviluppo dei processi di automatizzazione nella produzione dei prodotti, consentendo un aumento della competitività sul mercato a livello globale.

Rittal XV25 rivoluziona i sistemi di integrazione per server

In questo modo gli armadi VX25 offrono una serie di vantaggi pratici ai clienti Rittal:
- Semplificazione del lavoro: grazie alla nuova cerniera che consente l’aggancio e lo sgancio delle porte in modo rapido, sicuro ed eseguibile senza l’ausilio di nessuno attrezzo.
- Maggior sicurezza di montaggio: grazie al robusto telaio di fondo, reso calpestabile, che consente il fissaggio diretto e sicuro dell’armadio dall’interno. L’ampia apertura facilita inoltre il fissaggio di cavi con ampi raggi di curvatura della piastra per il montaggio di fondo.
- Facilità di montaggio: permessa da un telaio che consente un’installazione priva di limitazioni meccaniche e facilita così l’assemblaggio dello chassis anche dall’esterno.
- Riduzione delle parti fino al 40%, resa possibile da un telaio simmetrico, sia orizzontalmente sia verticalmente, per un uso standardizzato di chassis e guide.
- Maggiore digitalizzazione: garantita dalla presenza di un codice QR in grado di semplificare l’integrazione automatica nel workflow di produzione e pensata per il monitoraggio del pezzo, dal magazzino fino al prodotto finito.

Queste caratteristiche principali oltre a un processo di semplificazione sostanziale delle pratiche di montaggio, sanciscono un risparmio di risorse umane e di conseguenza un risparmio economico non indifferente per la manutenzione del prodotto.

Rittal XV25 rivoluziona i sistemi di integrazione per server

Marco Villa, Amministratore Delegato di Rittal SpA, sottolinea come il VX25 sia capace di soddisfare le esigenze e rispondere alle sfide dell’industria 4.0. Sostanziali sono stati gli sforzi dell’azienda, con una fase di studio e investimenti durata 5 anni e con un processo di trasformazione della catena di produzione a linee interconnesse.
Gli investimenti aziendali riguardano anche il territorio italiano, con una nuova sede in fase di ultimazione collocata a Pioltello e con l’implementazione del servizio di consegna a domicilio garantito su gran parte della penisola entro 24h dall’ordine di un prodotto standard.

L’AD Villa sottolinea l’importanza delle partnership aziendali, (come quella in essere con Eplan, che andrà a condividere la sede di Pioltello), che pongono Rittal come una realtà in grado di fornire la perfetta interazione tra ingegneria, sistemi e automazione, grazie a una catena di supporto end-to-end per quadristi e integratori elettrici. Questa continuità migliora l’efficienza e favorisce il mantenimento di elevati livelli di qualità. Il VX25 inoltre fa parte del “Rittal-The System”, piattaforma completa e disponibile a fornire tutto ciò che serve nella costruzione di armadi per quadristica: tool di progettazione, armadi e relativi sistemi di distribuzione di corrente e climatizzazione, accessori per il montaggio e l’allestimento.

Rittal XV25 rivoluziona i sistemi di integrazione per server

I tempi di switch saranno approssimativamente di 12+6 mesi, con una dismissione definitiva della produzione del TS8 prevista nell’arco di circa un anno e mezzo. Al termine di questo periodo sarà possibile accorpare i nuovi VX25, agli armadi di vecchia generazione e sostituire liberamente i componenti optional forniti da Rittal.

Le operazioni aziendali annunciate da Marco Villa comprenderanno una fase di informazione e formazione che consentirà ai clienti di conoscere le potenzialità e i vantaggi del nuovo prodotto (che verrà lanciato con un listino prezzi simile al passato) con l’intento di avviare un processo di sostituzione degli armadi e con l’obiettivo a medio-lungo termine di ampliare il mercato in scala globale.