La multiutility veneta Veritas chiede aiuto a Trend Micro

La multiutility veneta Veritas chiede aiuto a Trend Micro

Alla ricerca di un vendor di cyber security affidabile, la multiutility Veritas ha scelto le soluzioni avanzate e tailor made proposte da Trend Micro.
Veritas è la prima multiutility del Veneto in termini di dimensioni e di fatturato e una delle più grandi d’Italia. L’azienda, in un contesto di minacce sempre più evolute, ha scelto un fornitore che consentisse il patching virtuale dei sistemi e migliorasse le prestazioni sulla parte endpoint, gateway e posta elettronica.

In collaborazione con il partner Personal Data e per far fronte alle esigenze di protezione di Veritas, gli esperti di Trend Micro hanno ideato una strategia di protezione su misura, che ha messo in sicurezza la parte server con la soluzione Deep Security, la parte endpoint con la soluzione OfficeScan, che comprende ora caratteristiche di machine learning e behavioural monitoring e la parte di reti con Deep Discovery.

Le caratteristiche Trend Micro di una maggior leggerezza lato client, le capacità di individuare i movimenti laterali e le possibili intrusioni, oltre a proteggere i sistemi legacy grazie alla caratteristiche di virtual patching, hanno implementato le capacità di difesa di Veritas, garantendo anche dei notevoli ritorni economici.

Le soluzioni Trend Micro hanno, infatti, permesso di mettere in sicurezza i PC con installato Windows XP. Questi computer - associati a strumenti molto costosi - erano perfettamente funzionanti, quindi cambiare ogni singolo strumento sarebbe costato migliaia di euro. Le soluzioni proposte hanno messo al sicuro le macchine Windows XP, garantendo un notevole risparmio hardware.
Trend Micro ha consentito inoltre all’azienda di affrontare con tranquillità e sicurezza anche i rischiosi ransomware.

Stefano Nironi, responsabile Sistemi Informativi, Veritas
Nella nostra zona ci sono molte aziende che hanno subìto un attacco ransomware. Fino ad oggi siamo riusciti a bloccare tutti i tentativi di attacco e non abbiamo avuto nessun caso di ransomware. Questo mi ha fatto fare anche bella figura con la direzione e ha confermato che Trend Micro è stata una buona scelta.

Per quanto riguarda il futuro, Veritas sta valutando un aumento del controllo sui sistemi, attraverso la sostituzione dell’attuale firewall con uno Trend Micro. L’azienda ha anche attivato AirWatch e un altro passo sarà quello di installare una soluzione Trend Micro per proteggere i circa 250 device mobili, che si connettono alla rete tramite Wi-Fi.