Synology DiskStation DS718+, dati centralizzati e al sicuro

Synology DiskStation DS718+, dati centralizzati e al sicuro

Synology DiskStation DS718+ è un NAS compatto adatto per irrobustire l’infrastruttura di rete e le procedure di backup e ripristino delle PMI.
A dispetto delle forme contenute, questo storage di rete vanta una architettura hardware solida e potente, adeguata per un uso come NAS primario all’interno di una azienda di piccole dimensioni, ma anche come storage secondario per disaster recovery e offsite replication.

Synology DiskStation DS718+, dati centralizzati e al sicuro

La CPU Intel Celeron J3455 a 1,5 GHz (boost sino a 2,3 GHz) coniuga una versatile architettura quad-core con consumi relativamente contenuti. La piattaforma include di serie 2 GByte di RAM ma può essere espansa con facilità sino a 6 GByte, integrando un unico modulo SoDimm DDR3L. Lo slot è infatti facilmente raggiungibile una volta estratti i cestelli dei drive.

Synology DiskStation DS718+, dati centralizzati e al sicuro

La macchina include di serie capacità hardware per la codifica hardware AES, oltre che per la transcodifica H.264/265 e MPEG fino a 4K.
Come anticipato, il case, robusto e ben fatto, permette di alloggiare un massimo di due unità da 3,5” o 2,5”, particolare che permette di allocare sino a 24 TByte di capacità non formattata, e fino a 84 TByte complessivi se si considera l’adozione di un enclosure esterno da 5 bay.

L’architettura dual drive impone un limite nella generazione di array RAID, con supporto per le formulo RAID 0 o 1, oppure per l’aggregazione lineare. Adottando unità esterne dedicate (Synology DX5172) è possibile abilitare architetture RAID 5, 6 e 10, mentre è sempre valida l’attivazione di Synology Hybrid RAID, per una gestione, migrazione ed espansione dinamica dell’array.

Synology DiskStation DS718+, dati centralizzati e al sicuro

In evidenza la porta frontale USB 3.0 e il pulsante per la sincronia rapida con lo storage esterno.

La dotazione di porte è in linea con i device concorrenti dello stesso segmento e include due porte LAN Gbit con supporto port bonding, oltre a 3 USB 3.0 (di cui una frontale con tasto “copia”) e una eSATA, quest’ultima decisamente poco diffusa.

Una volta rimossi i due cestelli per i drive la board interna risulta esposta. In evidenza lo slot SoDimm dove poter alloggiare moduli DDR3L fino a 4 GByte.

Come detto, il NAS può essere un valido supporto per irrobustire la rete e i servizi attivi; in questo senso lo storage può costituire lo spazio di lavoro di macchine e ambienti virtuali VMware vSphere 6, Windows Server 2012, Citrix e OpenStack.


I NAS di ultima generazione del vendor si basano sull’ambiente operativo a oggetti DiskStation Manager, un ambiente grafico di tipo desktop che semplifica l’interazione con le numerose funzionalità integrate. Il sistema brilla per reattività e una buona flessibilità in termini di configurazione.

Anche DS718+ supporto il file system BTRFS, dotato delle più avanzate tecnologie di archiviazione in grado di soddisfare le esigenze di gestione delle moderne aziende. Il sistema permette la gestione quota utente/cartella e la tecnologia snapshot avanzata con pianificazione backup personalizzabile consente fino a 1.024 copie di backup di cartelle condivise. Non solo, è assicurato il ripristino dati a livello di file o di cartella e la riparazione automatica file system. Il file system BTRFS è infatti capace di rilevare automaticamente file danneggiati con metadati sottoposti a mirroring e di recuperare dati danneggiati utilizzando i volumi RAID supportati.

Synology DiskStation DS718+, dati centralizzati e al sicuro

Questo NAS può facilmente diventare un “tuttofare” per l’azienda, grazie alle possibilità di integrazione nella rete locale (Windows AD e LDAP) e per il supporto Windows ACL, che fornisce un controllo degli accessi accurato e impostazioni efficienti dei privilegi. L'accesso ai file Internet è reso più semplice dal server FTP crittografato e Synology File Station, un explorer basato sul Web. HTTPS, firewall e il supporto di blocco automatico dell'IP assicurano la condivisione sicura di file in Internet e una protezione con un alto livello di sicurezza.

Synology DiskStation DS718+, dati centralizzati e al sicuro

Centralizzazione, condivisione e collaborazione sono elementi chiave per la strategia Synology. Proprio per questo gli apparati più recenti offrono una gran quantità di servizi, atti ad accelerare il business, semplificando le procedure più richieste o quelle ripetitive. MailPlus, per esempio, consente all'azienda di configurare un server di posta sicuro, affidabile e privato, fornendo nel contempo ai dipendenti un moderno client di posta per ricevere e inviare messaggi.
In aggiunta, la Collaboration Suite integra Synology Office, Calendar e Chat, garantendo comunicazioni private sicure e ad alte prestazioni e consentendo alle organizzazioni di gestire facilmente e controllare il contenuto rilevante.
E ancora, con Video Station è possibile organizzare una libreria video digitale personale con informazioni multimediali complete e guardare film e video in Ultra HD 4K. Photo Station consente di organizzare le foto in modo semplice in categorie personalizzate, album dinamici e post su blog, e di collegarle a siti Web di social network con pochi clic. Audio Station è fornito di radio Internet, supporto per formati audio lossless e consente la riproduzione della musica tramite dispositivi compatibili con DLNA o AirPlay.
Se desideriamo abilitare un sistema di videosorveglianza senza dover implementare un impianto ad hoc, con Synology Surveillance Station potremo rapidamente (ed economicamente) attivare un sistema centralizzato e facile da orchestrare. L’App Surveillance Station è caratterizzata da una vista dal vivo ottimizzata con monitoraggio continuo in tempo reale, il tutto affiancato da un potente motore analitico che consente, ad esempio, il rilevamento dei movimenti e l’abilitazione di specifiche notifiche.

Synology DiskStation DS718+, dati centralizzati e al sicuro

Per quanto riguarda lo sviluppo software, del DSM e delle App, Synology ha lavorato intensamente per offrire nuovi e più versatili strumenti. Synology Drive consente un rinnovato accesso ai file, adottando un portale di sincronizzazione e la gestione integrata con Synology Office. La funzione Chat è stata migliorata con nuove funzioni tra cui i sondaggi, bot, messaggi “threaded” e l’integrazione di conferenze video di terze parti. MailPlus è diventato più sicuro e ridefinito e offre una to-do-list predefinita, mailbox condivise, supporto per domini multipli, integrazione con l’antivirus McAfee e un meccanismo di segnalazione dello spam migliorato.

Synology DiskStation DS718+, dati centralizzati e al sicuro

Installare e gestire macchine virtuali è piuttosto facile. I 2 GByte di RAM complessivi integrati nel NAS costituiscono però un vincolo importante.

Active Backup for Business offre il pieno supporto per il backup delle macchine virtuali VMware e la system image backup per i server Windows/Linux e per i PC, con particolare attenzione per i backup differenti, il recupero granulare e la deduplicazione globale. I System image backup possono essere convertiti alle macchine virtuali Windows/Linux ed essere avviati con Synology Virtual Machine Manager.
Active Backup for G Suite/Office 365 assicura l’integrazione del backup delle mail, del calendario e dei contatti. Supporto granulare, recupero automatico e istanza singola per ridurre il consumo dello storage.
Per ambienti virtualizzati sono state potenziate le funzionalità Virtual Machine Manager, iSCSI Manager e Synology High Availability. Con C2 Disaster Recovery è invece garantita la continuità dei servizi grazie la replica dell’ambiente produttivo all’interno del Synology C2 cloud server, la piattaforma permette di riprendere il servizio all’interno del cloud in caso di guasto entro 15 minuti.


Come di consueto, dopo aver installato i drive (due Seagate 3 TByte Serial Ata 6Gbps), creato l’array RAID (in questo caso di tipo mirroring per la protezione dei dati) e scaricato il più recente firmware disponibile, abbiamo avviato i test.

Synology DiskStation DS718+, dati centralizzati e al sicuro

Un primo aspetto interessante, rispetto a molti altri NAS dual-bay, è dato dalla solidità dello chassis in metallo e con una robusta sottostruttura. Grazie a questa architettura e a una ventola molto silenziosa, la rumorosità e le vibrazioni dei drive interni risultano molto attenuate. L’installazione delle unità disco avviene interamente senza l’uso di viti o strumenti, questo grazie alle speciali slitte da agganciare al drive stesso.

Synology DiskStation DS718+, dati centralizzati e al sicuro

Peccato per l’assenza di un display informativo e per l’adozione di una chiusura di sicurezza dei cassetti con meccanismo di fermo in plastica, non molto solido.

Anche i consumi ci hanno ben impressionato, con un assorbimento realmente prossimo a 0 W quando il device è spento e una potenza di picco di 40 W (solo 19 W in idle).

Synology DiskStation DS718+, dati centralizzati e al sicuro

Il consumo istantaneo è espresso in Watt.

Le prestazioni raggiunte con l’array RAID 1 sono interessante, con velocità di 107 MB/s in lettura e 99 MB/s in scrittura. L’abilitazione di volumi criptati riduce le prestazioni in ragione di un 3% - 5%, uno scarto minimo in rapporto al beneficio offerto.

Synology DiskStation DS718+, dati centralizzati e al sicuro

Synology DiskStation DS718+, dati centralizzati e al sicuro

La macchina si è dimostrata stabile per tutto il periodo di prova, anche se sottoposta ad intense attività di accesso tramite client multipli. Come è lecito aspettarsi, l’esecuzione più App contemporaneamente può arrivare a saturare con facilità le risorse integrate, con particolare riferimento alla RAM. 2 GByte sono infatti troppo pochi per eseguire le normali istanze e sfruttare con profitto il sistema di virtualizzazione integrato.

Nel complesso il 718+ rappresenta una valida alternativa in differenti contesti e offre interessanti strumenti per la centralizzazione e la collaborazione dei team di lavoro. 

Punteggio
75
su 100
PRO
Interessante rapporto prezzo/caratteristiche; buone performance generali; GUI DSM stabile e veloce; numerose App nello store; supporto Btrfs.
CONTRO
Blocco cassetti poco robusto; manca display; antivirus solo trial; i 2 GByte di RAM impongono qualche limite in alcuni contesti..

Caratteristiche generali
Produttore Synology
Modello DS718+
Sito web https://www.synology.com/it-it/
Prezzo (IVA inclusa) Euro 463,60
Dimensioni 157 x 103,5 x 232 mm 
Peso 1,74 Kg
Caratteristiche tecniche
Numero drive bay 2
Tipo drive 2,5" e 3,5" / SATA3
Livelli RAID supportati JBOD / RAID 0 / RAID 1 / Synology Hybrid RAID
CPU Intel Celeron J3455 / 1,5 GHz / Quad Core
RAM / RAM max. / cache 2 GByte DDR3L / 6 GByte
Numero / tipo interfacce di rete 2x Gigabit Ethernet
Protocolli di rete supportati

CIFS / SMB, AFP (v3.3) / NFS (v3) / FTP / SFTP / iSCSI / SNMP

File System Dischi interni: Btrfs / EXT4 - Dischi esterni: Btrfs / EXT4 / EXT3 / FAT / NTFS / HFS+ / exFAT (venduto separatamente in Package Center)
Porte USB / eSATA 3x USB 3.0 / 1
Accessori opzionali

Surveillance Device License Pack / Modulo RAM D3NS1866L-4G / Unità di espansione: DX517 / VS360HD / VS960HD

Backup

Apple TimeMachine / Cloud Station Backup / repliche continue / backup temporale / failover remoto

Supporto iSCSI
Supporto virtualizzazione sì / VMware, Citrix, Microsoft Hyper-V, OpenStack
Supporto Microsoft AD
Consumo energetico

20,1 W (Accesso) / 9,1 W (Sospensione HDD)

Sommario