Panasonic potenzia la gamma Solid Shine con il nuovo PT-RZ870

Panasonic potenzia la gamma Solid Shine con il nuovo PT-RZ870

Arriva sul mercato l'innovativo modello PT-RZ870 da 8.500 Lumen e con risoluzione WUXGA, un proiettore laser Solid Shine che fa parte della serie DLP. Sulla scia del successo del proiettore PT-RZ970 Solid Shine da 10.000 lumen, Panasonic ha ora lanciato un nuovo proiettore laser DLP a 1 chip da 8.500 Lumen, che condivide lo stesso case della serie PT-RZ770 da 7.000 Lumen. Il modello PT-RZ870 è pensato per le installazioni professionali più complesse e presenta un ingresso 3G-SDI, in aggiunta alle connessioni HDMI, DVI-D, 5BNC, D-Sub e RS232C, nonché piena compatibilità Digital Link.

Progettato per adattarsi all'utilizzo e alla configurazione all'interno di sistemi di controllo esistenti, il nuovo proiettore è compatibile con i protocolli HDBaseT, Art-Net, Crestron Connect e PJLink e con tutte le ottiche intercambiabili della gamma Panasonic per i modelli DLP da 1 chip già sul mercato.

Thomas Vertommen, European Product Manager di Panasonic
Il segreto della superba qualità dell’immagine di questi proiettori è il Quartet Colour Harmonizer - un sistema esclusivo, potenziato da doppie ruote al fosforo termoresistenti che operano armonicamente per massimizzare la precisione del colore, permettendo al contempo un risparmio energetico. Amiamo definire questi proiettori "lupi vestiti da agnelli". Siamo certi che i professionisti dell'AV rimarranno senza fiato di fronte all’accuratezza dei colori e alla luminosità straordinaria che abbiamo concentrato all'interno di case così compatti.

Il proiettore PT-RZ870 combina immagini nitide e vivaci con la tecnologia laser Solid Shine a doppio modulo a laser e doppia ruota dei fosfori, per un’estrema luminosità. È in grado di operare senza interventi di manutenzione per un massimo di 20.000 ore, grazie ad ottiche a tenuta ermetica e resistenti alla polvere e a sistemi di raffreddamento a liquido, grazie ai quali non sono necessari filtri dell’aria.
Il contrasto dinamico da 10.000:1, con modulazione digitale controlla l’emissione luminosa durante la proiezione, fotogramma per fotogramma, in modo da ottimizzarla in base ai requisiti dell’immagine; allo stesso tempo la funzionalità di sincronizzazione multiproiettore effettua un controllo automatico sul contrasto dinamico e sull'apertura e chiusura dell'otturatore su tutti i proiettori collegati in rete, sincronizzandoli a partire da un dispositivo impostato come master.

 

Tagged under: laser DLP