Potenza e design insieme nei notebook EliteBook di HP

Potenza e design insieme nei notebook EliteBook di HP

Chad Paris, Commercial Notebook Industrial Design Manager, HP, racconta come il suo team ha reso gli HP EliteBook più potenti senza compromettere la forma.

Viviamo nell’era della creatività. Ora più che mai la visione del futuro e la capacità creativa rappresentano i valori centrali del nostro lavoro.
Non più definito dai perimetri dell’ufficio e della casa, il successo nasce da ispirazione e da passione unite allo sviluppo di idee per promuovere il cambiamento e la trasformazione di interi settori.
Una sinergia sempre più stretta tra vita professionale e personale che in HP definiamo “One Life”: esprimerci appieno al lavoro e non rinunciare mai all’ispirazione anche a casa.

Come designer, lavoriamo in equilibrio tra forma e funzionalità, curatori di un dialogo tra “potenza”, funzionalità e bellezza che supporta in modo fondamentale il potenziale della creazione in questa nuova era.
Come team globale di progettazione di HP, ci arricchiamo costantemente di esperienze “immergendoci” completamente in una varietà di settori che vanno dall’arredamento alle automobili fino agli elettrodomestici, in una continua ricerca di ispirazione.
L’arte e l’architettura (pensiamo ad esempio alla Biennale di Venezia o all’opportunità di visitare mostre d’arte a Milano), ci ricordano il connubio tra forma e funzionalità, il valore della semplicità, l’uso di materiali autentici.

L’ispirazione viene sempre elaborata e contestualizzata rispetto alla filosofia e ai valori personali, nonché alle esigenze di ogni specifico utilizzo. La nostra filosofia è incentrata soprattutto sul concetto di esperienza. Cerchiamo di prenderci dei rischi e di farci delle domande in grande, per realizzare, infine, prodotti innovativi, armoniosi e iconici.
Quando parliamo di essere innovativi, intendiamo un approccio filosofico che si allontana dalla semplice ripetizione delle idee per porsi domande più importanti, come ad esempio quali dovrebbero essere le nostre idee fondamentali e come possiamo dare loro vita.

Quando diciamo armoniosi, riteniamo che le tecnologie debbano integrarsi l’una con l’altra e adattarsi in modo naturale ad una serie sempre più ampia di scenari. Con il termine iconico, intendiamo il prendersi dei rischi attraverso progettazioni che lasciano il segno, con l’ambizione di andare oltre, cercando di realizzare sempre un design memorabile con ogni progetto.

Nell’universo del mio team – quello delle soluzioni commerciali – ci concentriamo nell’ottimizzare le tecnologie utilizzate per competere e progredire nei vari mercati. Guidati dalle esigenze di una forza lavoro sempre più giovane - quei millennials cresciuti con tablet ed eleganti dispositivi elettronici personali - i nostri prodotti devono adattarsi naturalmente sia all’interno che all’esterno del perimetro dell’ufficio.
Per soddisfare questa audience e guidare questi trend emergenti, ci siamo concentrati sulla differenziazione in tre aree chiave: ascoltare, vedere, avere.
I nostri prodotti devono offrire la giusta esperienza sensoriale, immersiva e dinamica, sia che si tratti di partecipare a una videoconferenza o di guardare un film a casa.

Attraverso la nostra collaborazione con Bang & Olufsen, abbiamo creato un’esperienza sensoriale immersiva e dinamica sui nostri PC HP EliteBook, con audio potenziato e ottimizzato per le videoconferenze o l’intrattenimento. Con una tecnologia perfezionata attraverso l’aggiunta di un terzo microfono, EliteBook si adatta costantemente all’ambiente, eliminando i suoni di sottofondo, come quello di un pianto di un bambino o di un cane che abbaia, per consentire a tutti i partecipanti alla videoconferenza di rimanere concentrati.
Quando citiamo il verbo “vedere”, è perché il nostro team è molto specifico nel considerare i materiali che utilizziamo.

Realizzata a partire da un unico pezzo di alluminio, l’elegante struttura in metallo di HP EliteBook x360 racconta da sola le funzionalità da leader del settore. È un abito da business che comunica potenza e stile. Inoltre, questa struttura è funzionale e in grado di fornire la resistenza adatta allo stile di vita dei professionisti sempre in movimento.
In definitiva, il form factor deve essere ambizioso, qualcosa che una persona sia orgogliosa di portare con sé. È un notebook oggetto del desiderio per i professionisti.

Non si tratta solo di lavoro: è un elemento di identità. Ha a che fare con una società in cui un notebook è uno status symbol e parte di uno stile di vita, in grado di trasmettere un messaggio di potenza e capacità quanto gli abiti che i professionisti scelgono di indossare.
E, naturalmente, i nostri notebook non devono solo avere un bell’aspetto. Devono avere una grande potenza, offrendo performance superiori e caratteristiche di sicurezza da leader di settore, che assicurino la produttività, la collaborazione e la protezione degli utenti, ovunque si trovino.

Gli strumenti professionali devono tenere conto di ambienti tecnologici sempre più “aperti”, con una combinazione di portatili e PC desktop, l’aumento delle conferenze online, l’integrazione di contenuti digitali e servizi cloud e – naturalmente – cyber minacce molto concrete.
Prendiamo HP EliteBook x360. La nostra sfida era rendere i nostri attuali HP EliteBook più potenti e sicuri senza scendere a compromessi in termini di forma, fluidità e facilità d’uso. Abbiamo dovuto aumentare la potenza senza aggiungere spazio per griglie di ventilazione che avrebbero avuto un impatto sul design, il che ha richiesto un’attenta consultazione e collaborazione con gli ingegneri termici.

Per rafforzare la sicurezza, abbiamo aggiunto le porte laterali, l’autenticazione utente a più fattori con una fotocamera IR, un lettore di smart card e un sensore biometrico. Abbiamo anche integrato lo schermo per la privacy HP SureView per prevenire l’hacking visivo con la semplice pressione di un tasto.
Tutto questo, senza compromettere il fattore di forma che rende HP EliteBook x360 un dispositivo tanto iconico e coinvolgente.
Per la nostra filosofia, abbiamo molta fiducia nelle intuizioni dei clienti. Mentre alcuni preferiscono mantenere la massima segretezza sui progetti, io voglio i nostri clienti in laboratorio, desidero ascoltare il loro feedback sulle più sottili sfumature, per rendere ogni aspetto del prodotto il più intuitivo possibile.

Migliaia di ore di messa a punto, tutto per quel momento in cui un utente si siede al tavolino di un bar o sul proprio divano e riprende a lavorare senza soluzione di continuità. Quando le persone si dimenticano dell’immensa potenza del dispositivo, la sicurezza diventa una seconda natura e la loro mente si concentra esclusivamente sulla creazione e la collaborazione.
Se la filosofia e le sfide di progettazione variano da un designer all’altro e da un progetto all’altro, a livello professionale, i designer hanno una grande responsabilità. Vivendo nel punto d’incontro tra forma e funzionalità, giorno dopo giorno, abbiamo un compito di portata generazionale: unire potenza, capacità e bellezza per dare il via a una nuova era della creatività umana.
È un lavoro che amiamo, e che non avrà mai fine.