Eaton Matrix CGLine+, segnaletica dinamica efficace

Eaton Matrix CGLine+, segnaletica dinamica efficace

L'apparecchio di emergenza autonomo Matrix CGLine+ permette di modificare in tempo reale i percorsi di esodo in base alla natura e alla posizione del pericolo.
Può infatti cambiare la direzione della freccia visualizzata per accelerare le evacuazioni di emergenza in aeroporti, stazioni ferroviarie, stadi, uffici, scuole, ospedali, università, centri commerciali e impianti industriali.

Il dispositivo proposto da Eaton visualizza una freccia statica o dinamica in grado di puntare tutte le direzioni. Grazie all’animazione elettronica l’impatto visivo della freccia viene ritenuto più efficace dalla maggior parte delle persone ed è anche possibile avvisare persone con disabilità uditive.
Inoltre, il dispositivo mostra una X rossa, se una via di uscita o un percorso risultino chiusi, bloccati o pericolosi, soluzione particolarmente indicata anche nelle situazioni in cui è necessario intraprendere misure di contenimento.

In caso di emergenza, non si limiterà infatti a guidare le persone, ma si assicurerà che restino in un luogo sicuro. Ad esempio, durante un attacco terroristico in una scuola, la visualizzazione di una freccia rossa sopra la porta avviserà di non lasciare l’aula.
Il pittogramma può anche essere personalizzato, tramite input dal dispositivo o attraverso il sistema per l’evacuazione adattiva di Eaton in seguito a commutazioni predeterminate di allarmi antincendio, rilevatori di fumo, pulsanti antipanico o altri input.

Matrix CGLine+ può ricevere fino a 30 input di commutazione. Una batteria di backup integrata garantisce il funzionamento sicuro del dispositivo anche nel caso si dovesse verificare un’interruzione di alimentazione.
Conforme alle normative europee per l’illuminazione di emergenza, Matrix CGLine+ è in grado di funzionare anche come apparecchio di segnalazione standard, fornendo in questo modo una soluzione completa. L’autonomia in emergenza può essere configurata da una a tre ore.

Dotato di tecnologia LED e di batterie a litio, è altamente efficiente, facilmente installabile, affidabile a lungo termine e con intervalli di manutenzione, l’elevata luminescenza del bianco di contrasto assicura inoltre un alto livello di percettibilità anche in condizioni di notevole luminosità.
Può essere utilizzato con apparecchi per l’illuminazione di emergenza standard per migliorare la flessibilità in parti dell’edificio che potrebbero essere soggette a pericoli o sovraffollamento.

Jean-Luc Scheer, Product Line Manager di Eaton
A seconda che gli occupanti si trovino in un edificio sottoposto a un attacco terroristico o a un incendio, le vie di esodo possono differire. La segnaletica statica, ad esempio, rischia di guidare le persone verso un pericolo nascosto. Con l’evacuazione adattiva, offriamo ai gestori di edifici commerciali la possibilità di deviare le persone verso l’uscita più sicura, anzichè banalmente, quella più vicina. Il vantaggio principale di Matrix CGLine+ risiede nella sua funzione di segnaletica animata, che dà l’impressione di una freccia in movimento, più facilmente identificabile dalle persone che possono così seguirla. Questo permette alle persone coinvolte di poter raggiungere più velocemente un luogo sicuro e – trattandosi di situazioni in cui ogni secondo può fare la differenza – è possibile aumentare il numero di vite salvate. Come leader mondiale nel settore dell’illuminazione di emergenza, siamo continuamente alla ricerca e al lavoro per lo sviluppo di tecnologie in grado di massimizzare la sicurezza negli edifici commerciali e siamo quindi davvero fieri di poter aggiungere questa soluzione innovativa alla nostra offerta di prodotti.

Il collegamento del controller CGLine+ rende possibile anche un programma di test automatico che monitora continuativamente le condizioni di funzionamento di tutti gli apparecchi per l’illuminazione all'interno del sistema, riducendo i tempi e i costi dei regolari test di funzionamento manuali.
Qualsiasi guasto critico verrà identificato e segnalato tramite una funzione automatica di email, rendendo possibile iniziare subito la riparazione.