Telefonica, occorre pensare come una start-up per innovare

Telefonica, occorre pensare come una start-up per innovare

Antonio Oriol Barat, Head of Cloud IT Infrastructure Services di Telefonica, spiega l’importanza di saper innovazione anche in tempi di forte imprevedibilità.
Il ritmo dei cambiamenti fanno sì che le organizzazioni non possano aspettare di avere certezze prima di impegnarsi in nuove idee. Eppure, un nuovo rapporto realizzato dalla Cass Business School per VMware ha rivelato esattamente questo. Il report ha inoltre evidenziato che se queste idee non vengono trasformate in nuovi prodotti, servizi e strategie al ritmo richiesto, le aziende sono esposte a un significativo rischio di fallimento. Devono generare idee sufficientemente flessibili da cambiare e sapersi adattare di fronte a priorità e minacce diverse: fare affidamento sulla sperimentazione e adattarsi al feedback del mercato, piuttosto che sviluppare completamente un'idea e poi implementarla su vasta scala. In effetti, le aziende devono pensare come una start-up.

Questo non è facile. Prendiamo, per esempio, il settore delle telecomunicazioni. Quanto è cambiato questo mercato? I nuovi servizi digitali hanno sconvolto la catena di valori telco end-to-end, causando un cambiamento senza precedenti. Sebbene collegare le persone con reti di prim’ordine sia un prerequisito fondamentale, è solo l'inizio; i clienti ora si aspettano che le proprie vite digitali siano un elemento in continuità con la "vita quotidiana", con l'uso di enormi quantità di dati per accedere ai contenuti, con gratificazione immediata, che richiede velocità senza latenza. Anche l'ecosistema competitivo è aumentato; ora siamo in concorrenza con OTT e con fornitori e servizi digitali e la nostra offerta deve riflettere questo nuovo scenario.

È qualcosa su cui abbiamo riflettuto molto in Telefonica. Con le nostre comunicazioni dati, dobbiamo essere in grado di supportare i più recenti protocolli e standard di sicurezza. I consumatori acquistano una soluzione per una sfida o un'opportunità commerciale da un partner fidato. Se non comprendiamo queste sfide e non possiamo supportare gli standard più recenti, perderemo clienti. Ma inseguire semplicemente l'hardware più nuovo ci riduce a lottare esclusivamente sul prezzo; quindi dobbiamo pensare a come aggiungere valore. Dobbiamo essere agili e in grado di implementare rapidamente servizi fail-safe in modo che i consumatori possano avere l'esperienza che si aspettano. Come lo facciamo? Occorre una profonda trasformazione culturale e un ambiente totalmente nuovo per favorire l'innovazione; niente di tutto ciò avviene magicamente durante la notte. Dobbiamo pensare dal punto di vista del cliente.

Ecco perché diciamo che occorre pensare come start-up snelle per colmare il divario tra l'innovazione e l'esecuzione. Queste operazioni iniziano in piccolo, mirano in alto, falliscono perdendo poco e velocemente e, soprattutto, ci permettono di imparare il più possibile. Chiudono rapidamente il ciclo di feedback, accelerando così la strada verso il successo per l'intera organizzazione. I progetti falliti utilizzano poche risorse, e quelli che sopravvivono hanno il potenziale per avere un enorme impatto sul mercato e creare una crescita esponenziale. Inoltre, il nostro impegno end-to-end verso i clienti è sostenuto dalle sfide aziendali chiave che devono affrontare; la necessità di far crescere la propria attività, di incorporare la fiducia nel proprio DNA, di ottimizzare tutte le attività e, soprattutto, di innovare per rimanere rilevanti nel mercato di riferimento.

Queste sono tutte pratiche che possono essere applicate ai progetti nelle grandi imprese. Ciò che è stimolante è riuscire a combinare questi approcci con le risorse di un'azienda consolidata. Questo significa che un'azienda può gestire le proprie risorse tecnologiche per supportare l'innovazione. Ecco perché abbiamo Telefonica Open Future, che ci mette in contatto con imprenditori e start-up per condividere conoscenze e abilità, e I+D, la nostra divisione di ricerca e sviluppo che sta lavorando su innovazioni come Edge Computing, una soluzione per l'implementazione di nodi cloud con le risorse computazionali e lo storage, per ridurre la latenza e migliorare le prestazioni in applicazioni quali archiviazione di file, back-up aziendale, auto connesse e IoT. Tutte queste iniziative mirano a migliorare l'esperienza dei clienti, creando qualcosa che aggiunga valore.

Quindi, come abbiamo fatto quello che gli altri faticano a raggiungere e come abbiamo colmato il divario tra innovazione ed esecuzione? Seguendo tre principi:
1. Crea un innovation team: potrebbe sembrare ovvio, i team di progetto vengono spesso creati da diversi reparti. Tuttavia, spesso il lavoro di questi team deve adattarsi al lavoro quotidiano dei membri. Con un team dedicato all’innovazione a tempo pieno, anche le aziende dal background più conservativo possono effettuare una trasformazione significativa. Questo team consente ai dipendenti di provare nuove cose, li aiuta a innovare o a portare avanti un'idea. Basandosi sull'esperienza e le connessioni tra individui provenienti da diverse aree del business, può essere la base per l'impresa snella del futuro.
2. Spendi di meno, ottieni di più: tradizionalmente, le aziende possono aver investito somme significative in uno o due progetti di grandi dimensioni, che dovevano riuscire. L'ammontare del budget investito e il tempo impiegato significano che qualsiasi apprendimento è andato perduto. Spendendo meno, anche se i progetti falliscono, le imprese non sono così condizionate e quello che si è imparato può essere integrato nel business per aumentare le possibilità di successo la volta successiva. Ad esempio, una app di messaggistica può funzionare in modo efficace, ma non riesce a generare abbastanza consapevolezza da parte dell'utente per giustificare la sua ulteriore diffusione; lo sviluppatore potrebbe utilizzare quanto appreso dall'elemento di messaggistica e inserirlo in un servizio diverso come funzionalità aggiuntiva, come un programma di assistenza clienti. Nella nostra esperienza, la soluzione per un determinato problema era stata discussa e concordata con un dipartimento centrale di un potenziale cliente (un grande rivenditore) che era stato precedentemente coinvolto nella ricerca del problema; ma quando la soluzione è stata condivisa anche con il reparto responsabile dei negozi dello stesso cliente, il team ha scoperto che la soluzione era impossibile da applicare nei negozi; fortunatamente il prototipo che era stato utilizzato per la validazione della soluzione era economico e aveva avuto bisogno di poco tempo per lo sviluppo.
3. Concentrati su ciò in cui sei bravo e scegli il meglio per fare il resto: le start-up si concentrano incessantemente su quello che sono più brave a fare e cercano partner per il resto. Se sei una telco, concentrati a fornire ai tuoi clienti la migliore copertura e servizi possibili. Se sei un costruttore di auto, costruisci le migliori auto. Non impantanarti nell'infrastruttura tecnologica: lavora con qualcuno come VMware per accedere alle digital foundation che supporteranno i tuoi obiettivi di business.
In definitiva, la creazione di una cultura dell'innovazione aperta in cui le nuove idee possono essere sfruttate ed eseguite è la chiave per una crescita continua nel futuro. Eliminare il divario tra innovazione ed esecuzione può essere fatto solo dalle organizzazioni che adottano una mentalità di start-up più snella e agile e non temono i piccoli insuccessi lungo il percorso.