Oracle, CPU AMD EPYC per istanze cloud veloci e scalabili

Oracle, CPU AMD EPYC per istanze cloud veloci e scalabili

AMD e Oracle collaborano per offrire all’utenza business una nuova serie di soluzioni cloud-based che fanno uso dei potenti processori AMD EPYC.
La notizia è stata diffusa a Oracle OpenWorld 2018 e porta Oracle ad essere il più grande fornitore di cloud pubblico con una versione Bare Metal su processori AMD EPYC. La proposition include la serie "E", basata unicamente su CPU EPYC Bare Metal; la variante "E2" standard sarà disponibile immediatamente come scelta all'interno della serie.

Con un costo di 0,03 USD / Core hour, le istanze su AMD EPYC sono inferiori del 66% in media per core rispetto alle istanze general purpose offerte dalla concorrenza; parliamo dell’istanza più economica disponibile su qualsiasi cloud pubblico.

Clay Magouyrk, vicepresidente senior, sviluppo software, Oracle Cloud Infrastructure
Con il lancio dell'istanza AMD, Oracle ha dimostrato ancora una volta che siamo focalizzati sul raggiungimento del miglior valore e le migliori prestazioni per i nostri clienti. A una velocità superiore a 269 GB/s, la piattaforma AMD EPYC offre la massima larghezza di banda di memoria di qualsiasi istanza di cloud pubblico. Insieme a un aumento delle prestazioni, questi vantaggi in termini di costi aiutano i clienti a massimizzare i loro investimenti IT mentre passano al cloud.

Oracle, CPU AMD EPYC per istanze cloud veloci e scalabili

Oltre all'offerta Bare Metal, la versione odierna include anche soluzioni VM a uno, due, quattro e otto core. La nuova offerta considera il “core count”, la larghezza di banda della memoria, la capacità I/O, nonché le funzionalità di sicurezza avanzate fornite dal processore. Sebbene ideale per carichi di lavoro di cloud computing generici, l'offerta supporta anche le applicazioni Oracle.

Forrest Norrod, vicepresidente senior e general manager, Datacenter e Embedded Solutions Business Group, AMD
Siamo lieti che Oracle stia aggiungendo i processori AMD EPYC alle sue offerte cloud. Questo processore offre più core, maggiore larghezza di banda della memoria e stabilità eccezionale. Ciò si traduce in un TCO vantaggioso per le distribuzioni cloud e si adatta perfettamente ai clienti Oracle che gestiscono le loro applicazioni aziendali nel cloud. Il nostro lavoro con Oracle sottolinea come il design unico dei processori EPYC offra agli utenti cloud un notevole vantaggio in termini di rapporto prezzo/prestazioni.

Con 64 core per server e fino al 33% di canali di memoria in più rispetto alle istanze x86 comparabili, l'istanza E2 standard è ideale per carichi di lavoro di analisi dei dati che richiedono core e larghezza di banda di memoria più elevati. All'interno dell'ecosistema Hadoop, AMD ha collaborazioni con molti dei principali fornitori tra cui Cloudera, Hortonworks, MapR e Transwarp. Su un’esecuzione Terasort da 10 TByte, l'istanza AMD ha dimostrato fino al 40% di risparmi in termini di costi rispetto ad altre istanze x86.

Oracle, CPU AMD EPYC per istanze cloud veloci e scalabili

All'interno dello spazio HPC, la maggiore larghezza di banda della memoria dell'istanza EPYC la rende adatta per i casi di utilizzo dei clienti in termini di modellizzazione del tempo, fluidodinamica computazionale, simulazione e analisi degli incidenti nei settori aeronautico, automobilistico e nell’esplorazione di petrolio e gas.

In una simulazione Fluid CFD (computational fluid dynamics) a 14 milioni di celle su un velivolo alato, risolta su 4 Nodi, l'istanza basata su processore EPYC ha dimostrato una riduzione fino al 30% del costo totale, abbinata a una riduzione dei tempi di esecuzione complessivi.