Smartphone e connessioni 5G, avviati i test nei laboratori TIM

Smartphone e connessioni 5G, avviati i test nei laboratori TIM

Nei laboratori TIM è stata effettuata la prima connessione 5G in Italia su rete live. Il test è stato reso possibile da TIM‎, Ericsson e Qualcomm Technologies. Ha avuto successo la prima connessione 5G in Italia su rete live di TIM utilizzando il primo prototipo di smartphone: presso I laboratori TIM di Torino sono infatti stati completati I primi test di connessione OTA (Over the Air) sulla rete 5G NR (New Radio) in tecnologia Ericsson conforme allo standard 3GPP di Realease 15 che sfrutta la soluzione Massive MIMO.

Elisabetta Romano, Chief Technology Officer di TIM
Con questo ulteriore traguardo, connettendo alla nostra rete il primo smartphone di test 5G, TIM conferma il ruolo d protagonist in Italia e la determinazione nel realizzare una rete mobile adatta a supportare le evoluzioni offerte dalla rete mobile del future. Le sperimentazioni effettuate con I nostril partner a Torino - così come in molte altre città quali Bari, Matera e la Repubblica di San Marino dove abbiamo già avviato l’implementazioni di soluzioni in ambito Smart City nella prospettiva del prossimo lancio commerciale - confermano il primato tecnologico di TIM e il suo impegno nell’innovazione per offrire ai clienti servizi all’avanguardia e la migliore esperienza digitale.

Federico Rigoni, Amministratore delegato di Ericsson in Italia
In qualità di partner strategico, Ericsson è orgogliosa di supportare TIM in ogni suo passo di avvicinamento al lancio commerciale del 5G. Il risultato ottenuto oggi, grazie alla nostra tecnologia all’avanguardia e al lavoro di squadra di un intero ecosistema, conferma il ruolo di primo piano dell’Italia nel panorama mondiale delle comunicazioni mobile. Aver effettuato con successo la prima connessione 5G in Italia su una rete live, utilizzando il primo prottipo di smartphone, testimonia inoltre il ruolo chiave di Ericsson nel processo di digitalizzazione del nostro Paese, dove siamo presenti e investiamo da 100 anni.

Per la prima volta in Italia è stato utilizzato uno smartphone basato sul chipset Qualcomm Snapdragon X50 5G che verrà inserito negli smartphone 5G disponibili sul mercato nel corso del 2019.

Enrico Salvatori, SVP e Presidente di Qualcomm Europe
Siamo lieti di aver lavorato insieme a TIM ed Ericsson al conseguimento di questa milestone significativa per il 5G e ci congratuliano con TIM per il raggiungimento di questo obiettivo. Il 5G sta arrivando e questo è un passo importante verso il dispiegamento commerciale e il lancio dei servizi; il terminale di test 5G basato sul chipset Snapdragon X50 ha costituito l’elemento chiave per il raggiungimento di questo obiettivo. Il nostro terminale di test è il primo device 5GNR con fattore di forma di uno smartphone disponibile per queste sperimentazioni e stiamo lavorando con tutti I nostril partner per rendere il 5G una realtà commerciale nel corso del 2019.

Per la realizzazione dei test di trasmissione è stata utilizzata una porzione della gamma di frequenze 3,4-3,8 GHz, aggiudicate a TIM dal recente bando di gara del Ministero per lo Sviluppo Economico, connettendo il dispositivo alla rete di TIM. Questo traguardo rappresenta un passo fondamentale verso l’implementazione del 5G in Italia a beneficio dei clienti.

TIM consolida ancora una volta la propria leadership nel mercato delle comunicazioni mobile in Italia anche attraverso la recente acquisizione delle nuove bande che rappresentano un asset fondamentale per lo sviluppo future dei servizi 5G in grado di rivoluzionare la vita dei cittadini, consumatori e imprese, proiettando il Paese in un ambiente in cui tutto sarà più smart e connesso: dalla pubblica sicurezza ai trasporti, al monitoraggio ambientale, alla sanità, al turismo e alla cultura, fino alle applicazioni nel campo dei media, dell’education e della realtà virtuale.