Il DC InnovaPuglia diventa un polo strategico grazie a VMware

Il DC InnovaPuglia diventa un polo strategico grazie a VMware

La società tecnologica in-house della Regione Puglia promuove l’ammodernamento della infrastruttura informativa e collabora attivamente con VMware.
L’obiettivo è quello di erogare servizi ICT più efficienti per tutti gli enti sanitari e le PA del territorio, nonché l’acquisizione della certificazione di Polo Strategico Nazionale e diventare un cloud provider strategico per il dialogo tra le amministrazioni e i cittadini in tutto il mezzogiorno.

La sfida - Il Piano strategico per la modernizzazione e l'ottimizzazione delle infrastrutture pubbliche ICT, promosso dall'Agenzia per l'Italia Digitale (AgID), prevede l'individuazione di infrastrutture fisiche di proprietà della PA che verranno elette a Poli Strategici Nazionali (PSN) e l'individuazione di un percorso delle PA per la transizione verso un modello cloud di erogazione dei servizi. I Poli Strategici Nazionali devono rispettare determinati requisiti di capacità, eccellenza tecnica, economica ed organizzativa.

Prof. Domenico La Forgia direttore del Dipartimento Sviluppo Economico, Innovazione, Istruzione, Formazione e Lavoro della Regione Puglia
La Regione Puglia ha deciso di accettare la sfida di diventare Polo Strategico Nazionale e, grazie al supporto di InnovaPuglia, di aumentare la capacità di offerta dei servizi a un territorio più ampio, con una migliore qualità e innovando al contempo l'infrastruttura tecnologica che li esprime.
…La Regione Puglia vuole salvaguardare gli investimenti rilevanti già effettuati sul datacenter gestito da InnovaPuglia e continuare a investire per renderlo sempre più competitivo dal punto di vista dell'erogazione di servizi efficaci ed efficienti, creando le condizioni affinché entri a far parte del novero dei Poli Strategici Nazionali.

Il Datacenter regionale gestito da InnovaPuglia è già caratterizzato per alta efficienza e affidabilità, vi sono ospitati i server che gestiscono le operazioni di tutti i medici di base della regione, di tutte le farmacie, dei Centri Unici di Prenotazione (CUP) con milioni di utenti, per non parlare del Il sistema informativo territoriale della Regione Puglia, che è installato in diversi ospedali e che sta passando da un'infrastruttura fisica fondata su sette centri servizi a una nuova infrastruttura cloud, sempre sulla piattaforma di InnovaPuglia.

La soluzione - La virtualizzazione è entrata a far parte dello scenario infrastrutturale del data center di InnovaPuglia dal 2011 e oggi si estende a oltre il 90% dei sistemi in esecuzione.

Tony Martino, responsabile del Servizio Cloud computing e Sistemi di InnovaPuglia
Conosciamo bene efficienza e l’affidabilità delle tecnologie VMware. Tramite un progetto Regionale, grazie alle competenze dei servizi professionali VMware, abbiamo fatto evolvere la nostra infrastruttura ICT verso il modello software defined data center in logica cloud, introducendo alcune delle più innovative tecnologie VMware.

Con l’adozione della vRealize Suite, oltre all’introduzione di un portale di provisioning per automatizzare numerose fasi di attivazione di servizi di infrastruttura e cloud, sono state introdotte tecniche di virtualizzazione della rete e micro-segmentazione; funzionalità che offrono ad InnovaPuglia vantaggi per rendere più veloce, agile e sicura la piattaforma garantendo efficientamenti anche in ottica di conduzione operativa

I benefici - Per InnovaPuglia il progetto di ammodernamento del data center con tecnologie Cloud consente di consolidare i propri sistemi in un'infrastruttura IT più facile da gestire, efficiente, moderna e sicura. I benefici per gli enti che trasferiscono i propri sistemi informativi e il proprio patrimonio applicativo su InnovaPuglia sono quelli di lavorare con un data center, sicuro, efficiente, protetto da un perimetro di sicurezza evoluto, collegato con una rete a larga banda dedicata. È un’operazione di razionalizzazione e consolidamento che avvantaggia sia la collettività, sia le Aziende System Integrator.
È il caso, per esempio, del Centro Unico di Prenotazione degli Ospedali Riuniti di Foggia, il cui sistema informativo risiedeva su server locali in via di obsolescenza e che ha migrato la propria infrastruttura sul cloud di InnovaPuglia.

Tony Martino
Ci stiamo spostando verso una progressiva automazione del processo di creazione e richiesta di servizi cloud. Si tratta per noi di passare a un modello di elaborazione as a service, che prevede funzionalità avanzate di virtualizzazione della parte computazionale così come della parte network e sicurezza, in una logica di erogazione cloud. Ciò significa diventare un provider di servizi IT per le PAL che hanno quelle caratteristiche di agilità, elasticità e scalabilità proprie del cloud. Si tratta di un cambiamento generazionale, che corrisponde all’esigenze di erogare servizi ICT in maniera più corrispondente alle esigenze di oggi.

Maria Luigia Campaniello responsabile della Comunicazione istituzionale di InnovaPuglia
Il rinnovamento del datacenter di InnovaPuglia che abbiamo promosso con la collaborazione di VMware e dei servizi professionali, va nella direzione di una maggiore efficienza e standardizzazione di piattaforme e servizi, e ci permette di candidarci al ruolo di Polo Strategico Nazionale per l’erogazione di servizi ICT della PA. In questo ruolo potremo restituire al mercato dei nostri utilizzatori nella sanità e nella Pubblica Amministrazione – e quindi ai cittadini – tutta la potenza, l’agilità, affidabilità e la sicurezza che oggi siamo in grado di assicurare, in Puglia e in tutto il mezzogiorno.