Vertiv SmartMod e Power Module, nuova vita per i datacenter

Vertiv SmartMod e Power Module, nuova vita per i datacenter

Proposta da Vertiv, SmartMod è una linea configurabile in autonomia e che si può ordinare da subito come moduli prefabbricati (Prefabricated Modular, PFM). La gamma di prodotti in questione permette di aggiungere nuovo spazio ai data center con un numero significativamente inferiore di attività di installazione in loco rispetto ai data center costruiti tradizionalmente. Questo approccio "plug and play" ha il vantaggio non solo di minimizzare i tempi per l'avviamento e la messa in funzione (da settimane o mesi a pochi giorni), ma riduce anche le potenziali problematiche di qualità, in quanto i componenti sono pre-integrati e pre-testati off-site.

SmartMod è disponibile in una gamma configurabile di capacità di carico IT da due a dodici rack (600 mm o 800 mm), fino a 90 kW di carico IT e architetture in ridondanza fino a 2N. Le opzioni includono tempi di backup del gruppo di continuità (UPS) Liebert APM variabili e schemi di ridondanza per impianto elettrico e di raffreddamento, tra cui il raffreddamento in-row Liebert CRV. Per i clienti che richiedono maggiore capacità, Vertiv SmartMod MAX offre quasi il doppio della capacità della gamma di prodotti SmartMod base, ovvero fino a 180 kW di carico IT e 24 rack.

Vertiv SmartMod e Power Module, nuova vita per i datacenter

Vertiv Power Module
Oltre a SmartMod, concepito per alloggiare apparecchiature IT in un sistema completamente autonomo, Vertiv ha reso disponibile anche Power Module, una serie di prodotti che includono l'infrastruttura di alimentazione pre-integrata. L'involucro del Power Module, facilmente trasportabile e resistente alle intemperie, protegge i componenti interni tra cui l'UPS ad alte prestazioni Liebert EXL S1 e le batterie. Inoltre, il sistema di Thermal Management Liebert PDX, specificatamente indicato per Power Module, garantisce che l'apparecchiatura mantenga condizioni operative ottimali, prolungandone la durata.

Come per l'unità SmartMod, Power Module viene fornito con un condensatore per esterni a microcanali Liebert MC pre-integrato. In questo modo si evita l'esigenza di dover installare sistemi di raffreddamento esterni in loco e si riducono i tempi dalla consegna all'avviamento dei sistemi. Power Module è concepito per essere implementato in infrastrutture nuove o esistenti che richiedono modalità agili e flessibili per aumentare la distribuzione dell'alimentazione e la resilienza. Il modulo può essere implementato all'esterno di un'infrastruttura esistente, senza occupare ulteriore spazio sul pavimento che invece può essere utilizzato per le apparecchiature IT. Inoltre, è "hot scalable", ovvero la nuova capacità può essere aggiunta al sito semplicemente collegando le nuove unità o aggiungendo UPS modulari internamente, senza dover portare i carichi critici offline. Power Module è disponibile con valori nominali fino a 600 kVA per sistemi scalabili e modulari e fino a 1200 kVA per sistemi a capacità fissa.

Crescita modulare
Vertiv SmartMod e Power Module sono progettati per soddisfare la crescente domanda dei clienti di nuovi componenti per data center PFM, in grado di completare e, in alcuni casi sostituire completamente, le necessità delle infrastrutture costruite tradizionalmente.

Viktor Petik, Vicepresidente Global Solutions di Vertiv in EMEA
Registriamo una crescente domanda per infrastrutture di data center agili, sia in termini di nuovo spazio che di alimentazione, in grado di essere implementate rapidamente mantenendo lo stesso design in tutte le regioni. Con SmartMod e Power Module, Vertiv si affida alle sue comprovate esperienze nella progettazione di data center modulari personalizzati per i clienti di tutto il mondo e ora è in grado di aumentare tale funzionalità grazie ai vantaggi supplementari di standardizzazione, certezza del costo e di un'esperienza utente condivisa.

Secondo gli analisti di settore di 451 Research, il mercato dei data center PFM si espanderà con un tasso di crescita annuale cumulativo (CAGR) su cinque anni del 14,4% fino al 2021, quando raggiungerà 4,4 miliardi di dollari.