Sony e UbiCast, insieme per l’acquisizione delle lezioni

Sony e UbiCast, insieme per l’acquisizione delle lezioni

SonyUbiCast hanno annunciato il lancio di Miris Netcapture, la nuova soluzione di rete per l’acquisizione delle lezioni, integrata con Vision Exchange.

Lo scopo? Creare contenuti video che siano sempre più accattivanti e coinvolgenti. Chiave di volta delle strategie di apprendimento più recenti, le lezioni interattive consentono a studenti e docenti di interagire, collaborare e condividere le proprie idee in modo diretto, migliorando il coinvolgimento, l'acquisizione delle informazioni e la comprensione generale della materia trattata, in un vero salto quantico rispetto alle tradizionali tecniche di apprendimento. Operando in sinergia con Vision Exchange, il nuovo Miris Netcapture offre agli istituti di istruzione una soluzione AV flessibile e scalabile che supporta simultaneamente un apprendimento interattivo e l'acquisizione delle lezioni, a costi contenuti.

Jean-Marie Cognet di UbiCast
Nuova soluzione pionieristica basata sulle tecnologie per l'insegnamento interattivo, Vision Exchange di Sony completa alla perfezione le funzionalità offerte da Miris Netcapture. Assieme, queste soluzioni permettono a università, docenti e studenti di accedere a contenuti dinamici, interattivi e all'avanguardia. Siamo estremamente entusiasti di vedere come questa soluzione sviluppata in collaborazione aiuterà la prossima generazione di studenti.

Da un lato Vision Exchange di Sony permette a studenti e docenti di condividere con il resto della classe e di annotare in modalità wireless contenuti dai propri laptop, smartphone o tablet. Dall’altro, Miris Netcapture acquisisce i contenuti trasmessi da Vision Exchange e li trasferisce alla piattaforma video MediaServer di UbiCast. Da qui, i contenuti video possono essere modificati, gestiti e distribuiti attraverso un player video dedicato all'apprendimento sociale. Grazie a questa soluzione di rete per l'acquisizione di contenuti, non sarà più necessario disporre di un dispositivo di registrazione in ogni singola aula o auditorium. Basta installare una sola volta Miris Netcapture nella sala server: il sistema provvederà ad acquisire in modo dinamico i contenuti dell'aula desiderata.

La centralizzazione dell'acquisizione dei contenuti e l'adozione di Miris Netcapture consentono alle università di aumentare sensibilmente il numero di aule in cui è possibile acquisire le lezioni per i propri studenti in modo innovativo, ottenendo così un ecosistema più scalabile, a costi significativamente ridotti rispetto a prima, e sappiamo bene quanto il tema del contenimento dei costi sia tra i più sensibili. Inoltre, la centralizzazione della soluzione di acquisizione permette ai responsabili AV di ridurre le tempistiche di controllo dell'hardware dell'intero edificio e di limitare i rischi di guasti alle apparecchiature. Grazie ai continui aggiornamenti del software, la soluzione diventerà sempre più efficiente e ricca di funzionalità nel tempo.

Kenji Izu, Strategic Marketing Manager di Sony Professional
Negli ultimi anni si è assistito a una crescente domanda da parte di studenti e insegnanti di tecnologie avanzate per gli ambienti di apprendimento. Ciò rappresenta al tempo stesso sia una grandissima opportunità per le università, che possono differenziarsi dagli altri atenei - e migliorare la qualità della proposta di apprendimento - sia una sfida in termini di aggiornamento dei complessi sistemi esistenti. Durante la partnership con UbiCast per la realizzazione del nuovo Miris Netcapture, eravamo davvero contenti di poter offrire alle università una soluzione flessibile, scalabile e dai costi contenuti in grado di trasformare gli auditorium tradizionali in ambienti di apprendimento interattivo ‘lecture capture ready’.

Grazie alla possibilità di catturare simultaneamente registrazioni in Alta Definizione da sei sorgenti audio/video diverse, Miris Netcapture rappresenta anche una soluzione altamente flessibile e scalabile. I docenti potranno acquisire non solo una registrazione della loro lezione, ma anche il video della lezione stessa e il video delle reazioni e delle domande degli studenti, il tutto contemporaneamente. Acquisendo una rappresentazione olistica fedele di un vero ambiente di insegnamento, Miris Netcapture migliora notevolmente anche l'importanza della lezione registrata in un'ottica futura, sia per gli studenti che per i docenti, rispetto all'acquisizione tradizionale ottenuta con una singola telecamera.

Una volta acquisiti, i contenuti sono revisionati e pubblicati attraverso la potente piattaforma video MediaServer di UbiCast, che offre anche la possibilità di aggiungere elementi interattivi a una registrazione. Ad esempio, i docenti possono aggiungere una valutazione all'interno del video per stimolare la partecipazione degli studenti, o un quiz al termine dei contenuti per verificare la comprensione da parte degli studenti. In aggiunta, tutti i caratteri contenuti nelle diapositive possono essere indicizzati per essere trovati facilmente, permettendo agli studenti di recuperare velocemente eventuali argomenti che non hanno seguito o che desiderano rivedere. Gli studenti possono anche aggiungere commenti, porre domande e condividere link o file per arricchire ulteriormente il confronto e stimolare la collaborazione all’interno del gruppo.