Symantec, abitudini e rischi dei "bambini digitali"

Symantec, abitudini e rischi dei

Safer Internet Day è stata l’occasione per Symantec per presentare i risultati di una ricerca che ha indagato sui rischi che corrono i bambini nell’universo digitale. Stando a una recente ricerca condotta da Symantec, quasi la metà dei genitori in Italia ritiene che la tecnologia e i dispositivi mobile possano aiutare i figli nel problem solving e nell’apprendimento (42% in Italia, 51% in area EMEA), per la creatività (48%) e per una maggiore felicità a livello generale (45%). Inoltre, circa i tre quarti degli intervistati (il 72% in area EMEA, il 76% in Italia) affermano che il fatto di avere cura di un dispositivo mobile personale insegni ai bambini ad avere maggiore responsabilità in generale.

In uno scenario simile, nel quale la fiducia nei confronti della tecnologia registra livelli molto elevati, è necessario educare i propri figli sul corretto utilizzo della tecnologia e su un uso sicuro dei mezzi digitali, sottolineando i rischi della rete e ponendo delle regole precise in merito alla quantità di tempo da trascorrere davanti a uno schermo.
Per aiutare i propri figli ad usufruire dei contenuti online in maniera corretta e sicura, i genitori dovrebbero instaurare un dialogo su come gestire al meglio le esperienze in rete dei propri figli.

Per questo motivo, Norton ha sviluppato una lista di suggerimenti pratici per aiutare tutti i genitori a districarsi al meglio nella gestione dei dispositivi utilizzati dai propri figli:

- I genitori dovrebbero insegnare ai bambini a usare password sicure e uniche su tutti i loro account e a non condividerle mai, nemmeno con i loro amici.

- I genitori dovrebbero creare una serie di regole per i propri figli così da regolamentare gli accessi online, i download e i siti web a cui accedono. Una diminuzione delle esperienze online negative è strettamente legata alle famiglie in cui esiste un dialogo aperto con i bambini sulla sicurezza online.

- Affrontare i rischi legati alla pubblicazione e alla condivisione di informazioni private, video e fotografie: tutto ciò che viene pubblicato online crea una sorta di un'impronta digitale che può essere molto difficile cancellare completamente. I genitori devono assicurarsi che i bambini/ragazzi non pubblichino contenuti che possono compromettere la loro sicurezza o di cui pentirsi in età più matura.

- I bambini devono essere incoraggiati a pensare prima di fare clic su alcuni contenuti, sia che guardino video online, che ricevano un link sconosciuto in una e-mail e, soprattutto, quando navigando sul Web si imbattono in banner o in pop-up. È importante che capiscano il rischio di fare clic su link che possono portarli in siti pericolosi o inappropriati.

- Utilizzare un buon software di sicurezza, come Norton Security per proteggere bambini e dispositivi da siti web potenzialmente dannosi, virus, tentativi di phishing e altre minacce online progettate per rubare informazioni personali e sensibili.