Juniper Networks, il 5G al centro del Mobile World Congress

Juniper Networks,  il 5G al centro del Mobile World Congress

Juniper Networks sarà presente al Mobile World Congress di Barcellona, con una attenzione particolare al tema delle reti 5G e alle sue problematiche.

La multinazionale americana forte della propria esperienza e know-how illustrerà come sia in grado di assistere i service provider nel ridurre la complessità e i problemi legati al passaggio alle reti 5G.
Inoltre, gli esperti di Juniper mostreranno ai visitatori come poter iniziare rapidamente ad implementare le corrette basi architetturali necessarie per approfittare delle opportunità aperte da 5G, IoT e dal cloud.

Rami Rahim, CEO di Juniper Networks
Il 5G è dietro l’angolo. Al netto delle inevitabili esagerazioni che riguardano tutte le nuove tecnologie, il 5G è spesso salutato come il salvatore delle comunicazioni mobili del futuro, la tecnologia che permetterà agli utenti di fare molte più cose di quelle che fanno oggi. Tuttavia, la distribuzione di nuovi servizi a persone e cose su una scala molto più grande in termini sia di capacità sia di connettività, imporrà un conto pesante alle reti attuali. Per prepararsi all’esplosione di banda e dispositivi indotta dal 5G, e approfittare delle nuove opportunità, i provider dovranno trasformare la propria infrastruttura, le operazioni e la distribuzione dei servizi. Avranno bisogno di un’architettura cloud nativa, sicura e automatizzata capace di rendere disponibili servizi diversificati in modo agile ed economico.

Ecco uno specchietto delle principali attività proposte da Juniper Networks:
- Durante l’evento, Juniper mostrerà le sue soluzioni per “Persone e Cose”, IoT industriale ed Esperienze Immersive. Per ciascuno di questi ambiti, le soluzioni Juniper e le relative tecnologie sottostanti forniscono uno schema di riferimento su come migrare al 5G in modo indolore, permettendo ai service provider di concentrarsi sulla crescita rapida del business. In particolare, verranno presentate e discusse le seguenti tecnologie: Sicurezza pervasiva, per rispondere in tempo reale alle minacce. Automazione predittiva, per iniziare il percorso verso una Self Driving Network. Edge Cloud distribuito, per creare nuovi servizi. Trasporto IP convergente, per semplificare la progettazione e l’implementazione della rete.
- Juniper mostrerà inoltre diverse soluzioni realizzate congiuntamente con alcuni partner strategici quali Affirmed Networks, Corero, Ericsson, Hitachi, IBM, Mist Systems, NEC/Netcracker, Red Hat e Tech Mahindra.
- Juniper sarà tra i protagonisti di una dimostrazione i2cat multivendor di una moderna “Ambulanza costantemente connessa in 5G” che indicherà come un veicolo destinato a servizi d’emergenza possa essere equipaggiato con un nodo Juniper SD-WAN (SRX320+LTE nella specifica demo) collegato all’antenna satellitare collocata sul tetto e anche a un modem 5G per offrire simultaneamente e in modo trasparente connettività mediante molteplici tecnologie a seconda di quelle disponibili (3G, 4G, 5G, wi-fi, satellite o tutte insieme). Ciò permette di utilizzare sofisticati apparati medici e videocamere così da poter assistere il paziente sul posto, con l’assistenza a distanza di altri medici per i casi più complessi.
- Saranno evidenziati i progetti 5G realizzati con Ottawa L5, CENGN, Satellite Applications Catapult (SAC), NEC, l’SD-WAN di Vodafone (allo stand di Vodafone) e altri service provider riguardanti utilizzi come le smart city, stadi e impianti produttivi, veicoli a guida autonoma, AR/VR e video stream paralleli ad alta definizione.
- Per finire, Juniper prenderà parte a tre dimostrazioni di soluzioni congiunte presso lo stand di Ericsson: trasporto 5G E2E sicuro, compreso MX, PTX e SRX , inoltre orchestrazione di una network slicing per accesso, trasporto, core e data center con NorthStar e Junos Node Slicing . E per finire, automazione della sicurezza con vSRX.