Android in azienda? Panasonic analizza i problemi di security

Android in azienda? Panasonic analizza i problemi di security

Panasonic analizza la situazione relativa all’aumento di dispositivi Android nelle aziende: in aumento anche le preoccupazioni per la sicurezza.

Secondo la ricerca di Panasonic Business, in media il 72% di tablet e smartphone aziendali usa Android come sistema operativo. Il 60% degli acquirenti di dispositivi afferma inoltre che Android è ancora in fase di integrazione nella loro azienda, quindi è ragionevole attendersi un ulteriore aumento dei device entro i successivi 3 anni.

I tre principali benefici di Android rispetto ad altri sistemi operativi sono la flessibilità (59%), la sicurezza (58%) e l’accessibilità economica (52%). Questo è quanto rivelato da una recente ricerca indipendente, condotta da Opinion Matters per Panasonic Toughbook, che ha coinvolto 250 acquirenti di notebook, tablet e dispositivi handheld per lavoratori mobili nel Regno Unito.

Tuttavia, le aziende sono convinte di dover prestare maggiore attenzione alle patch di sicurezza, installandole 4 volte più spesso di quanto facciano attualmente. I metodi di applicazione delle patch variano: il 66% degli intervistati si affida al dipartimento IT, il 38% utilizza una soluzione MDM (Mobile Device Management), il 30% riceve aggiornamenti dal produttore tramite Firmware over the air, il 23% fa affidamento sugli utenti, il 22% si avvale di un’azienda di supporto IT e il 16% utilizza i rivenditori.

In tema di capacità di gestione su un dispositivo business Android, gli acquirenti di dispositivi mobili si aspettano di poter disporre delle seguenti funzionalità standard:
- Android for Work 47%;
- Tool di Policy Management/Console per aggiornamenti firmware 41%;
- Supporto di sicurezza Android migliorato 37%;
- Integrazione di soluzioni di sicurezza di terze parti certificate 35%;
- Applicazioni gratuite e pronte all’uso per la produttività e la gestione 35%;
- Staging, certificazioni EMM, licenze e app MDM personalizzate 33%;
- SCOMO Software Component Management Object 30%;
- Compatibilità tra i diversi device dello stesso produttore 30%;
- FOTA Firmware over the air 29%;
- Pacchetto sviluppatori opzionale e modulare 23%.

Attualmente le aziende aggiornano i sistemi operativi Android su ogni dispositivo una media di 5 volte l’anno, e si aspettano che i fornitori supportino i sistemi operativi fino a 3 anni dopo il fine vita del device.

Jan Kaempfer, General Manager for Marketing di Panasonic Computer Product Solutions
La presenza dei dispositivi mobili Android nel mondo business continua a crescere, ma è ancora da capire come i dipartimenti IT possano gestirli e renderli sicuri in maniera efficace. È importante che gli acquirenti riconoscano che non tutti i dispositivi Android sono uguali. Dovrebbero analizzare attentamente le funzionalità di gestione e sicurezza offerte dai vendor, nonché la loro esperienza con Android. Utilizzando gli ultimi aggiornamenti over the air e le console di gestione, i dipartimenti IT possono risparmiare ingenti quantità di tempo e denaro, automatizzando gli aggiornamenti e scegliendo il giusto device con le giuste funzioni di sicurezza e gestione.