Praim e i thin client, intervista al presidente Franco Broccardo

Praim e i thin client, intervista al presidente Franco Broccardo

Intervistiamo Franco Broccardo, presidente di Praim, che ci illustra la visione del brand e tratteggia le strategie del medio periodo per continuare a crescere.

- Come si posiziona Praim, oggi, sul mercato italiano?
Praim, azienda italiana leader mondiale nella fornitura di sistemi completi, hardware e software, per la creazione e gestione di postazioni di lavoro evolute Thin & Zero Client, ha presentato i risultati economici ottenuti nel 2018, evidenziando soddisfazione per l’andamento positivo ottenuto. Il fatturato è cresciuto del 5%.
Il numero dei nuovi clienti a portfolio ha registrato un incremento del 30%, considerando che sono oltre 800 le imprese di ogni dimensione e nazionalità, che, solo nell’ultimo anno, hanno acquistato o aggiornato una soluzione di Praim.
Praim occupa una posizione dominante nel panorama italiano consolidando anche nel 2018 una quota di mercato di oltre il 40%. Questo risultato è la conferma di una visione aziendale vincente, determinata e chiara, che ha visto Praim crescere e consolidarsi in Italia sin dagli inizi degli anni ‘90. Il mercato italiano, pur nelle endemiche difficoltà di crescita evidenziate soprattutto nell’ultima decade, rappresenta un buon indicatore per i mercati europei, dove Praim sta sviluppando ed incrementando la quota di penetrazione.

- Quali sono i Vostri focus e le strategie di sviluppo per il 2019?
Tra gli obiettivi prefissati per il 2019, l’azienda prevede lo sviluppo di nuovi prodotti per assicurare sempre la migliore Customer Experience. La nuova gamma Praim si espande, quindi, orientando la propria offerta verso soluzioni software che permettano di trasferire tutta la gestione e le funzionalità di sicurezza e flessibilità delle postazioni Thin Client anche sulle postazioni di tipo PC. La nostra mission è di assicurare un nuovo sistema completo per creare e gestire postazioni di lavoro hardware e software potenti, sicure, efficienti e pronte per il mondo cloud, accompagnando i clienti passo dopo passo nel loro processo di Digital Transformation.

- I thin client costituiscono un asset portante della vostra proposition. Quali sono le particolarità hardware e software dell’offerta?
L’offerta dei prodotti hardware proposta a catalogo è il fiore all’occhiello della proposizione Praim e rappresenta il meglio della tecnologia oggi disponibile sul mercato. Un particolare occhio di riguardo al design, all’ergonomia e all’impronta ambientale distingue e pone Praim come miglior vendor mondiale di Thin & Zero Client. La consolidata esperienza e conoscenza delle tecnologie, unitamente ad un team di sviluppo all’avanguardia, ha permesso a Praim di distinguersi anche nella proposta di soluzioni software che aiutano le imprese a velocizzare la migrazione delle proprie postazioni di lavoro in infrastrutture centralizzate con virtualizzazione dei desktop. A permettere questo ci pensa il Sistema Operativo ThinOX4PC, sviluppato da Praim, oggi disponibile a 64 bit, che consente a qualsiasi PC di trasformarsi in un Thin Client dalle prestazioni eccellenti con la massima flessibilità di gestione remota della nuova postazione di lavoro. Il Sistema Operativo ThinOX4PC, frutto di anni di sviluppo in cui Praim ha dedicato gran parte degli investimenti, introduce nello scenario mondiale un nuovo paradigma: ottimizzazione degli investimenti, velocità di implementazione, massima fruibilità e migliore Customer Experience. La nuova gamma Praim si espande, quindi, orientando la propria offerta verso soluzioni software che permettano di trasferire tutta la gestione e le funzionalità di sicurezza e flessibilità delle postazioni Thin Client anche sulle postazioni di tipo PC.
Tutte queste tecnologie, fanno capo a ThinMan, il software di gestione remota delle postazioni di lavoro Praim, frutto anch’esso di anni di continuo sviluppo, cuore pulsante ed importante valore aggiunto della proposizione Praim. ThinMan rappresenta lo stato dell’arte della tecnologia e della capacità progettuale italiana, capace di rispondere alle esigenze e necessità dei clienti nei diversi paesi del mondo, offrendo una soluzione facile da implementare, intuitiva, fruibile e flessibile, che incontra e soddisfa anche le esigenze più complesse di realtà aziendali enterprise.

- Quali novità introdurrete nel corso dell’anno?
La strategia di sviluppo Praim vede nel proprio futuro l’implementazione di piattaforme cloud da mettere a disposizione dei propri clienti per poter usufruire velocemente, e con il minor impatto strutturale possibile, di tutti i servizi Praim, dalla gestione delle postazioni di lavoro, al monitoraggio continuo e costante delle performance e dell’utilizzo di quest’ultime, offrendo una serie di ulteriori ed innovativi servizi che vanno dal reporting periodico di eventi personalizzabile, fino alle analisi dettagliate di parametri ed indicatori di utilizzo delle postazioni di lavoro come ad esempio i consumi energetici, i picchi di utilizzo e molto altro.
Attraverso queste piattaforme cloud, Praim offrirà ai propri clienti utilizzatori strumenti facili ma sofisticati, per gestire al meglio tutti gli endpoint, con tecnologie all’avanguardia, senza l’onere di dover installare alcun software sui propri server, evitando così di investire tempo e risorse preziose.
Punto di partenza iniziale di questo percorso è il nuovo portale MyPraim, frutto di un anno e mezzo di continue analisi di mercato, più veloce, più completo, più dinamico e migliorato nella User Experience, ma, soprattutto, totalmente in Cloud. Come partner nell’innovazione vogliamo continuare a creare soluzioni disegnate sulle esigenze dei nostri clienti, puntando sempre più alla semplificazione e alla piena integrazione di tutti gli strumenti tecnologici oggi presenti in azienda. Con MyPraim vogliamo agevolare anche le strategie e i programmi sul canale, assicurando maggior autonomia ai nostri distributori nel pianificare e attuare le campagne di marketing.

- Qual è il vostro rapporto con i partner e il canale? Come siete organizzati?
Proprio il canale è uno dei punti forti di Praim, il cui business è veicolato per il 99% per via indiretta. La società può contare in Italia su due distributori e circa 500 Partner. Uno degli obiettivi per il 2019 è quello di riqualificare il nostro portafoglio sia lato distributori che rivenditori. Il nuovo programma di canale prevedrà anche certificazioni commerciali e tecniche per i Partner e sarà fortemente focalizzato sul piano di incentivazione e sulla formazione. La nostra volontà è quella di affiancarli in maniera sempre più efficace sui progetti più importanti.