Acer TravelMate X3, autonomia estesa e produttività on-the-go

Come anticipato Acer TravelMate X3 si distingue per la buona portabilità e per l’ergonomia d’uso. Merito dello chassis compatto e leggero, ma anche dell’accorta realizzazione dei dispositivi di input. La tastiera vanta tasti a isola ben spaziati, muniti di un meccanismo a corsa breve, molto silenzioso.

Acer TravelMate X3, autonomia estesa e produttività on-the-go

La digitazione prolungata non provoca dunque alcun fastidio o intorpidimento. Non solo, grazie al sistema di retroilluminazione integrato, la tastiera facilita il lavoro in mobilità e in condizioni di illuminazione incerte.
Menzione particolare per il touchpad di dimensioni generose, soprattutto se rapportate al corpo del notebook. La superficie facilita lo scorrimento delle dita e l’uso delle differenti gesture per scorrere o ingrandire dettagli a schermo.

Acer TravelMate X3, autonomia estesa e produttività on-the-go

L'assenza di una GPU discreta pesa maggiormente nell'impiego di software grafici (suite Creative); l'acceleratore Intel è invece in grado di velocizzare le attività coi software office (suite Work).

Test alla mano, l’X3 si dimostra un ottimo compagno di lavoro, essenziale ma veloce nell’esecuzione dei task quotidiani; dalla videoscrittura, alla gestione di videochat, chiamate, l’accesso al web e alla posta elettronica. Come evidenziato dai benchmark PCMark08, il sistema se la cava egregiamente nella suite “Work”, con tutta la suite di software da ufficio.

Acer TravelMate X3, autonomia estesa e produttività on-the-go

In questo frangente, oltre a una esecuzione fluida dei programmi, abbiamo registrato un’autonomia generale ben al di sopra della media, ben 8 ore e 42 minuti.
Se sollecitato da programmi più avidi di potenza di calcolo, l’autonomia scende sino a un minimo di 5 ore e 16 minuti (PCM08 suite Creative).

Acer TravelMate X3, autonomia estesa e produttività on-the-go

Adottando software grafici e per il ritocco basico, TravelMate X3 si difende bene, anche se appare evidente che la GPU non sia portata all’esecuzione di programmi di grafica avanzata e 3D. A confermarlo la suite 3DMark11, con uno score di E3131 e frame rate medi di appena 15 fps alla risoluzione di soli 1.024x600 pixel.

Il display da 14” ComfyView con tecnologia In-plane Switching si distingue per la buona precisione nella rappresentazione dei dettagli. La risoluzione Full HD e la finitura opaca consentono di lavorare bene con ogni genere di programmi e in condizioni di illuminazione sfavorevole (all’aperto e in presenza di intense fonti di luce).

Acer TravelMate X3, autonomia estesa e produttività on-the-go

Lo storage offre il massimo possibile su bus Serial Ata, mostrando una reattività di buon livello. In lettura sequenziale si raggiungono i 528 MB/s, mentre in scrittura sequenziale abbiamo registrato 366 MB/s. Questo si traduce in attività di boot e reboot molto rapide (rispettivamente 11 secondi e 25 secondi) e nel caricamento di software che si riduce a una manciata di secondi.

Acer TravelMate X3, autonomia estesa e produttività on-the-go

Acer TravelMate X3 si è dimostrato un validissimo strumento di lavoro, molto leggero e pratico da infilare in borsa e usare tutti i giorni. Il sistema è rapido; le ventole quasi sempre impercettibili regalano un ambiente di lavoro silenzioso e produttivo. Lo chassis non si scalda in modo evidente: il notebook può essere utilizzato ovunque senza troppi pensieri.
Seguendo quello che è la filosofia degli ambienti di lavoro, la macchina offre tutto ciò che serve senza particolari fronzoli; il prezzo è commisurato alle specifiche di sistema.

Punteggio
91
su 100
PRO
Leggero e compatto; configurazione bilanciata; tastiera e touchpad confortevoli; buone prestazioni e autonomia; sportelli inferiori per upgrade; lettore biometrico.
CONTRO
La GPU è adeguata solo per attività office; uno storage PCIe avrebbe offerto prestazioni ancora superiori. 

Sommario