L’importanza del cloud, intervista a Jacopo Bruni di Praim

Intervistiamo Jacopo Bruni, Marketing Manager di Praim, che ci spiega l’importanza del cloud in ottica aziendale e per la crescita futura del brand.

- Il cloud è un importante fattore abilitante per i nuovi business ed è indubbiamente al centro della vostra strategia. Quale osservatore privilegiato potete tratteggiare le “esigenze tipo” delle imprese moderne? Guardare al cloud significa anche andare oltre le convenzionali linee di business: quale futuro attende Praim in questo segmento di mercato?
È diversi anni ormai che il concetto di Cloud si fa strada nell’universo delle aziende di tutti i settori, e oggi, fortunatamente, risulta esserci sempre di più sia l’attenzione verso questa direzione che l’adozione di tecnologia atta ad arrivarci nel miglior modo possibile.
In Praim, da sempre siamo molto attenti ad agevolare il più possibile tutti i nostri clienti nel passaggio verso il Cloud, tanto da esserci incentrati sullo sviluppo di soluzioni software e hardware sempre più complete, affidabili e semplici da utilizzare. Questi tre aggettivi, infatti, riassumono alla perfezione quelle che sono le esigenze di ogni cliente e di ogni azienda moderna. Oggi i responsabili IT hanno sempre meno tempo da dedicare all’implementazione e alla gestione di infrastrutture sempre più complesse; di conseguenza, il nostro obiettivo è quello di fornire delle soluzioni software e una console di gestione unica e unificata che consentano di amministrare nel miglior modo e nel minor tempo possibile l’infrastruttura IT aziendale.
ThinMan è la risposta a questa esigenza e anche alla necessità di flessibilità, potendo gestire da un unico punto sia i dispositivi in sede che quelli negli uffici remoti, grazie all’add-on ThinMan Gateway. Le sue numerose features la rendono una delle console di gestione più complete e performanti presenti sul mercato.
A proposito di futuro e a proposito di evoluzioni e cambiamenti, in Praim quest’anno abbiamo annunciato tante novità, non solo di prodotto, e che abbracciano diversi ambiti: dalla vision all’offering, dalla Ricerca & Sviluppo al Marketing; tutto all’insegna della semplificazione, nei processi, nella proposizione e nella comunicazione.L’importanza del cloud, intervista a Jacopo Bruni di Praim

- Cloud e zero client, come declinate questo binomio? Quali i vantaggi per le imprese?
Sicuramente questo è uno dei binomi più efficaci e più naturali ed è anche una tra le declinazioni più cloud-oriented che si possano ottenere combinando un hardware Praim e la tecnologia di uno dei nostri Partner tecnologici come Citrix, VMware e Microsoft.
Parlando di vantaggi di questo binomio, mi vengono in mente la semplicità di implementazione e di gestione, l’investimento limitato e la sicurezza di una soluzione completa e chiusa contro possibili minacce e attacchi.
Ad oggi molti dei nostri hardware a catalogo possono essere forniti come Zero Client: Neutrino, il nostro entry level perfetto per applicazioni office che non necessita di budget elevati, Edge, che è uno dei più performanti, adatto, con i suoi tre monitor, per applicazioni multimediali, ed infine, Duetto, la soluzione all-in-one elegante e perfetta per risparmiare spazio e ridurre la complessità degli approvvigionamenti, senza rinunciare alle prestazioni di alta fascia.

- Come avete recentemente commentato “sviluppiamo piattaforme sicure, efficienti e pronte per il mondo cloud, accompagnando i clienti steb-by-step nel loro processo di digital transformation”. Ci può spiegare in dettaglio i servizi offerti e i meccanismi adottati per supportare le aziende in questa delicata fase di cambiamento?
Come Vendor di soluzioni che agevolano l’utente ad adottare le giuste tecnologie per accedere al Cloud, siamo in grado di fornire svariate soluzioni software per la gestione degli endpoint.Come accennato precedentemente, ThinMan è la nostra console di gestione unificata degli endpoint dell’infrastruttura aziendale. Le parole chiave di ThinMan sono: organizzazione, grazie alla quale informazioni e configurazioni dei dispositivi sono sempre a portata di mano, gestione, in quanto in pochi clic si ha il pieno controllo del risparmio energetico, la Wake-On-Lan, gli aggiornamenti software e l’installazione e configurazione delle applicazioni per ogni singolo dispositivo o per gruppi e, infine, l’automazione, pianificando la distribuzione automatica delle configurazioni sugli endpoint, risparmiando così tempo, risorse e denaro, potendo sfruttare al massimo il ROI.A completamento di ThinMan, si trovano ThinMan Gateway in versione software, virtual appliance o hardware, per la gestione degli endpoint nelle sedi remote e nei branch office, così come ThinMan Smart Identity.

L’importanza del cloud, intervista a Jacopo Bruni di Praim

Clicca per ingrandire

Quest’ultimo, ThinMan Smart Identity, è il modulo che agevola un’autenticazione veloce e sicura tramite l’utilizzo di una smart card contact o contactless, che consente il roaming della propria sessione da un dispositivo all’altro, ed è infatti perfetto in quei contesti dove l’accesso alle proprie risorse viene effettuato su più endpoint (come ad esempio: negli ospedali, o nel settore della logistica) o dove gli endpoint sono a disposizione di una moltitudine di utenti diversi (luoghi pubblici, università, monde del retail, ecc.).Ci rendiamo conto che la gestione degli endpoint deve abbracciare non solo i Thin Client Praim ma anche tutta una pletora di PC Windows di svariati produttori, Thin Client di terze parti e hardware basati su Raspberry che, grazie alla famiglia di soluzioni software Agile (Agile4PC e Agile4Pi), possono essere facilmente e centralmente gestiti da ThinMan. Agile è un agent in grado di far comunicare il PC Windows o il Raspberry con la console di gestione ThinMan, garantendo la gestione della maggior parte degli endpoint presenti nelle infrastrutture aziendali e pubbliche.A completare l’offering di soluzioni software di Praim c’è ThinOX4PC, il sistema operativo basato su Linux e totalmente gestibile da ThinMan, in grado sia di trasformare i PC in veri e propri Thin Client, sia di ricondizionare i vecchi dispositivi, limitando e, spesso, eliminando la necessità di ingenti investimenti in nuovi hardware.

- La Vs. esperienza in Spagna vi ha permesso di valutare la propensione delle aziende verso il cloud. Minori limitazioni di banda e connettività consentono un maggiore sfruttamento della nuvola. Quali considerazioni potete fare in merito?
La Spagna è da anni il nostro secondo mercato di riferimento dopo l’Italia, ed è il mercato che sta segnando negli ultimi anni la crescita con la percentuale più alta. Questo sottolinea la nostra volontà di impegnarci sempre di più a fornire soluzioni adatte anche a questo mercato.
La Spagna è stata uno dei primi Paesi ad adottare il Cloud sia nel settore della Pubblica Amministrazione che nel settore privato, complici importanti investimenti infrastrutturali. Questo consente oggi di poter effettuare investimenti più limitati in virtualizzazione da parte delle aziende. In un paradigma del genere Praim riesce a fornire soluzioni software di gestione complete e Thin Client performanti anche dove i budget sono limitati.

- Complice la limitata connettività di alcune aree del nostro Paese, quali riscontri registrate presso le aziende potenziali clienti in merito all’adozione del cloud e dei sistemi centralizzati? Quali le possibili soluzioni proposte?
Il nostro Paese piano piano si sta adeguando agli standard europei di copertura, connettività e ampiezza di banda. Tuttavia, molte zone sono ancora scarsamente coperte e difficilmente raggiungibili. C’è da dire che oggi si stanno facendo enormi passi avanti nel diminuire la necessità di banda da parte dei protocolli di comunicazione, e questo consente la disponibilità di risorse a quasi la totalità delle aziende e delle Pubbliche Amministrazioni. Sicuramente saranno necessari altri investimenti in infrastrutture per poter sopperire alle difficoltà di connessione. A maggior ragione però, in uno scenario come questo, rendere l’infrastruttura IT aziendale il più flessibile e snella possibile è una delle soluzioni maggiormente diffuse e, grazie alla virtualizzazione, a Thin Client qualitativamente avanzati e software di gestione degli endpoint affidabili e semplici da utilizzare, anche una delle strade più veloci da percorrere e a minor impatto economico verso il Cloud.