Zscaler, ecco come predisporre le reti per il 5G

Zscaler, ecco come predisporre le reti per il 5G

Fabio Cipolat, Regional Sales Manager Italy, Zscaler spiega quale sia la migliore strategia verso il 5G durante il processo di trasformazione della rete.

Dipendenti in viaggio o che lavorano da remoto, imprese distribuite e passaggio al cloud sono tutti elementi che stanno spingendo le aziende a rinnovare le loro reti. Ma per quanto riguarda il 5G, le aziende sono preparate all’impatto che questa tecnologia avrà sulle loro reti?
L’incremento della forza lavoro mobile e la necessità di fornire loro un'esperienza utente paragonabile a quella in ufficio sono una componente chiave in ottica di trasformazione digitale. In ufficio, l'esperienza è generalmente lineare e senza complicazioni. I dipendenti aprono i loro notebook, si connettono alla rete Wi-Fi e accedono a tutte le risorse necessarie. Le aziende, Cisco in particolare, hanno sempre incoraggiato lo sviluppo tecnologico per cercare di portare la stessa esperienza lavorativa a domicilio. Ma c'era un problema. I dipendenti avrebbero dovuto installare a casa propria un router con SSID Wi-Fi associato alla VPN aziendale, per connettersi a quest’ultima senza problemi.
Questa idea ha funzionato bene fino a quando le applicazioni erano ospitate nel data center dell'azienda. Una volta trasferite nel cloud, i dipendenti hanno risentito nuovamente di un’esperienza utente deludente, pur avendo installato a casa un router aziendale all'avanguardia. Perché? Provate a immaginare di avere a casa vostra 100 Mbps per l’accesso a Internet e di eseguire il backhauling del traffico verso l'ufficio dell'azienda per poi passare su Internet. Immaginate che altri colleghi facciano la stessa cosa nello stesso momento. Ciò rallenta nettamente le prestazioni della rete e influisce sulla produttività degli utenti, indipendentemente dal tipo di applicazioni o dati cui si accede.

Un'esperienza utente ideale
Qual è la definizione di esperienza utente? Probabilmente la più semplice potrebbe essere “accesso veloce e senza problemi alle applicazioni”. Del resto a nessuno piace aspettare che venga visualizzato un documento o un'applicazione da aprire. Ciò diventa ancora più importante quando si iniziano a utilizzare applicazioni cloud, come Office 365 o G Suite. L'esperienza utente è uno dei motivi per cui Microsoft suggerisce l'accesso diretto a Internet per le applicazioni di Office 365. Il backhauling del traffico verso un gateway centrale ha un impatto significativo sulla user experience ed è fonte di continue lamentele.
Tuttavia, un accesso diretto a Internet non è sicuro, in quanto consente al traffico di bypassare i controlli di sicurezza. Per questo le aziende hanno costruito un perimetro di sicurezza attorno alla rete aziendale con una grande quantità di appliance, che però non sarebbe pratico replicare a casa o nelle varie filiali. Davvero i dipendenti che lavorano da remoto non hanno altra scelta se non quella di effettuare il backhaul del traffico verso un luogo che fornisca un adeguato livello di sicurezza? Nell’era del cloud deve esserci un’opzione migliore.

Il 5G sarà il punto di svolta
Quando le applicazioni sono nel cloud, un accesso a Internet veloce è più importante che mai. Cosa fareste se il vostro notebook o il vostro smartphone avessero un accesso a Internet più veloce rispetto alla rete aziendale? Continuereste a utilizzare l'accesso a internet condiviso fornito dall’azienda o utilizzereste il vostro accesso mobile? Le persone di solito scelgono la strada più comoda. Se possono fare le cose più velocemente e con una migliore esperienza utente, lo faranno.
Questo è ciò che permetterà il 5G: prestazioni senza precedenti 10 volte superiori al 4G, con una disponibilità prevista per l’utente finale verso la seconda metà del 2019. Le nuove prestazioni dovrebbero essere così significative da far sì che i dipendenti eviteranno di passare per la rete aziendale per collegarsi direttamente a Internet. Che alle imprese piaccia o no, il 5G diventerà realtà nel prossimo futuro; la domanda è se queste siano pronte o meno sul piano della sicurezza.

5G: le implicazioni per la sicurezza
Dipendenti che lavorano da casa o da altre filiali, accedendo direttamente a Internet, necessitano di una trasformazione dell'infrastruttura in quanto le reti hub-and-spoke tradizionali, combinate con i gateway VPN, non sono progettate per la mobilità. Gli utenti hanno bisogno di lavorare in modo sicuro, ma è impossibile replicare le funzionalità del perimetro di sicurezza IT su ogni notebook. La sicurezza deve intervenire sulla connessione internet, fra l’utente e le applicazioni cloud, senza il backhauling del traffico. Da un punto di vista aziendale, la visibilità su tutta la rete aziendale, compreso il traffico dati dei dispositivi connessi, sarà fondamentale per difendere le risorse dell’azienda dagli hacker.
Per affrontare queste sfide di security, alcune aziende stanno cercando di costruire stack di sicurezza nei cloud pubblici. Questo potrebbe sembrare un approccio ragionevole, ma in realtà è una soluzione che porta più problemi che benefici. I problemi sono legati principalmente al funzionamento e alle prestazioni, che hanno un impatto drammatico sull'affidabilità. L'unico approccio sensato è quello di creare un cloud dedicato alla sicurezza distribuito, che gestisca il traffico degli utenti indipendentemente dalla loro posizione. Questa piattaforma basata su cloud deve essere in grado di gestire il traffico degli utenti, eliminare il malware, applicare le policy aziendali e assicurare che non vi siano intrusioni né furti di informazioni.
Sembra troppo bello per essere vero? Non lo è. Questo è esattamente ciò che Zscaler Cloud Security Platform fa ogni giorno per milioni di utenti aziendali in tutto il mondo.

Il futuro prossimo
Facciamo un salto nel prossimo futuro, quando il 5G sarà disponibile e diventerà un bene di consumo. Le imprese sono preparate a questo? Le loro reti sono pronte per supportare utenti che lavorano da remoto navigando sul Web in 5G a velocità superiori a 1 Gbps? Il momento di pensare a tutto questo è adesso. I responsabili delle decisioni in ambito IT giocheranno un ruolo fondamentale per garantire che le aziende adottino le precauzioni necessarie e investano negli strumenti di security giusti al momento di intraprendere il loro percorso di trasformazione digitale. Zscaler offre alle aziende l'opportunità di proteggere la forza lavoro mobile senza dover scegliere fra "on-net" e "off-net". Con Zscaler, non c'è distinzione: solo utenti che accedono in modo rapido e sicuro alle applicazioni aziendali, ovunque siano ospitate.
Nelle aziende di domani, Internet diventerà la nuova rete in cui si svolgono le attività. Siete pronti per questo cambiamento?