Lenovo aggiorna l'offerta datacenter ThinkSystem e ThinkAgile

Lenovo aggiorna l'offerta datacenter ThinkSystem e ThinkAgile

Lenovo ha aggiornato il portfolio delle sue infrastrutture data center ThinkSystem e ThinkAgile. Con nuove CPU Intel, memoria persistente e maggiore sicurezza.

Fra le soluzioni implementate nell’aggiornamento vi è Lenovo ThinkSystem SR950, il primo server a otto socket disponibile sul mercato con la nuova tecnologia di memoria persistente Intel Optane DC (visita con noi il datacenter e il supercomputer realizzato da Lenovo per la sede di Dallara).

Quindi, Lenovo sta aggiornando il suo portfolio di 15 server ThinkSystem e cinque appliance ThinkAgile con i più recenti processori Intel Xeon, che consentono un incremento a due cifre delle prestazioni. Inoltre, grazie alla memoria persistente Intel Optane DC, i clienti potranno ripristinare le interruzioni non pianificate o non pianificate in tempi fino a 12,5 volte più rapidi. Elaborando una quantità significativamente maggiore di dati nei database in-memory, e rendendo queste soluzioni ideali per ambienti SAP HANA.

Kamran Amini, Vice President e General Manager, Data Center Infrastructure e Software-Defined Solutions di Lenovo Data Center Group
I clienti oggi necessitano di soluzioni IT pensate per gestire diverse serie di applicazioni e costruite per velocizzare i carichi di lavoro in modo da migliorare il business. I nuovi server Lenovo ThinkSystem con memoria persistente Intel Optane DC stanno rivoluzionando il modo in cui i clienti pensano ai casi d’uso delle applicazioni e, in particolare, il modo in cui gestiscono la necessità di disporre di grande memoria e una più alta disponibilità delle loro applicazioni. Le soluzioni Lenovo con memoria persistente permettono di immagazzinare una maggiore quantità di dati e macchine virtuali in una singola piattaforma, e per applicazioni mission critical quali SAP HANA, forniscono un recupero dei dati più rapido dopo un arresto pianificato o non pianificato. Questo aiuta a ridurre le spese operative del cliente e consente una maggiore resilienza all’interno di un ambiente IT.

Lisa Spelman, Vice President e General Manager di Intel Xeon Processors and Data Center Marketing di Intel
La quantità di dati disponibili e la loro importanza per il business continua a crescere vertiginosamente. Piattaforme con carichi di lavoro ottimizzati equipaggiate con processori Intel Xeon scalabili di seconda generazione e memoria persistente Intel Optane DC sono gli strumenti di cui i clienti hanno bisogno per prosperare in un’epoca nella quale tutto ruota attorno alla quantità di dati disponibili. Intel e Lenovo hanno lavorato a stretto contatto per abilitare piattaforme con la possibilità di integrare fino a 8 socket e oltre 30 TB di memoria per aiutare i nostri clienti ad affrontare le loro sfide più importanti.

In aggiunta alle nuove integrazioni ai sistemi ThinkSystem e ThinkAgile, Lenovo sta anche sviluppando una serie di soluzioni per carichi di lavoro specifici. Tre di queste, SAP HANA, Microsoft SQL Server e Red Hat OpenShift Containers, saranno testate da Intel come Intel Select Solutions, grazie ai processori Intel Xeon scalabili di seconda generazione, che consentono prestazioni migliori sui carichi di lavoro, facilità di distribuzione e valutazioni semplificate.

Lenovo continua ad essere l’azienda leader in questo campo, offrendo un maggior numero di soluzioni Intel Select rispetto ai concorrenti. Nei prossimi mesi, Lenovo prevede di introdurre ulteriori soluzioni Intel Select utilizzando il processore Intel Xeon scalabile di seconda generazione, tra cui VMware vSAN, Network Function Virtualization Infrastructure, Blockchain Hyperledger Fabric, e Microsoft Azure Stack HCI.