Indeed: in Italia è caccia agli ingegneri informatici

Indeed: in Italia è caccia agli ingegneri informatici

Secondo gli annunci di ricerca lavoro europei esaminati da Indeed, l’Italia si posizione al primo posto per quello che riguarda la domanda di ingegneri informatici. Questo il dato che emerge dall’analisi fatta da Indeed, che con 92.000 ricerche di lavoro pubblicate ogni mese solo nel nostro Paese, 3,5 milioni di visitatori unici e oltre 2,4 milioni di curriculum vitae caricati, si configura come il primo sito per la ricerca di lavoro anche in Italia. L’analisi di Indeed - che ha preso in considerazione gli annunci per la ricerca di ingegneri informatici su Indeed in 12 Paesi europei - vede l’Italia posizionarsi al primo posto, con una domanda di ingegneri informatici che a fine 2018 si è rivelata in crescita del 55% rispetto all’anno precedente.

Dario D’Odorico, Country Manager di Indeed in Italia
L’importanza dell’ingegnerizzazione delle informazioni nel mondo del lavoro di oggi è indubbio. Il lavoro degli ingegneri informatici serve in tutte le aziende, di tutti i settori. È un ruolo dal quale non si può prescindere. Una crescita così significativa della ricerca di figure professionali di questo tipo in Italia ne è un chiaro indicatore.

Un incremento doppio rispetto a quello della Spagna (+25%) e molto più alto di quello degli altri paesi nella top five: Svezia (+45%), Austria (+12%) e Irlanda (+9%). Domanda in calo, invece, nei Paesi Bassi (-20%), Belgio (-16%) e Francia (-10%).
Più del 30% circa degli annunci di ricerca di ingegneri informatici postati sul dominio italiano di Indeed appartengono alla categoria “hard to fill”, ovvero rimangono scoperti per 60 giorni o più. Non stupisce. L’Italia è uno dei Paesi dove i candidati ricercano meno posizioni di questo tipo. In particolare, l’Italia è il fanalino di coda nella classifica delle ricerche di lavoro afferenti all’area dell’ingegneria informatica fatte da candidati provenienti dall’estero.