Provider SMS, Skebby spiega come scegliere quello giusto

Provider SMS, Skebby spiega come scegliere quello giusto

Skebby propone una interessante analisi sull’impiego dei servizi SMS per le aziende; le piattaforme più moderne garantiscono risultati concreti e verificabili.
L’azienda, che opera nel settore dei servizi SMS online e ha sviluppato una piattaforma per la fornitura di soluzioni marketing & service via SMS, propone il proprio punto di vista e interessanti spunti di riflessione per far crescere il business delle imprese.

Come osservatore privilegiato del settore, Skebby pone l’accento sulle capacità di integrazione delle diverse piattaforme oggi disponibili, soffermandosi sul grado di qualità, competenza, servizio e sicurezza offerto.

Gli SMS sono ancora importanti in un mondo multicanale e connesso a doppia mandata con App e servizi Web? La risposta è sicuramente sì!
Il provider di servizi SMS rappresenta il tramite tra gli operatori di telefonia mobile e la società che desidera attivare service di comunicazione via SMS. Per fare questo, tale provider deve siglare accordi specifici con gli operatori mobili, indispensabili per poter inviare e ricevere SMS tramite la rete.

Provider SMS, Skebby spiega come scegliere quello giusto

Proprio per questo è bene valutare con attenzione il livello di qualità dell'infrastruttura che deve essere garantito dal provider SMS. In generale, è sempre bene diffidare dai fornitori che offrono l’invio degli SMS a prezzi stracciati. Proprio il prezzo troppo basso potrebbe indicare una infrastruttura di qualità scarsa, incapace di veicolare con successo i messaggi.
In quest’ottica vale la pena domandarsi se il provider adotta una piattaforma tecnologica proprietaria, opportunamente ridondata e monitorata. Il cliente dovrebbe poi informarsi circa la collocazione della server farm adottata, sulla qualità della connessione in uso e sul grado SLA offerto.

Un provider che soddisfa i requisiti evidenziati è dunque capace di fornire un servizio affidabile nel tempo, una vera garanzia per le imprese clienti. Tra i player di mercato, Skebby adotta una piattaforma proprietaria sviluppata in-house, munita di sistemi di monitoraggio 24/7 e interconnessione diretta con tutti gli operatori italiani tramite collegamento SS7 (per un throughtput di 500/600 SMS al secondo e possibilità di allocazione di banda dedicata).


Solitamente, i provider SMS forniscono API per il servizio di invio del singolo Messaggio, ma pochi sono in grado di offrire l’invio multiplo, soprattutto utilizzando HTTPS. Ancora meno mettono a disposizione un ampio spettro di funzionalità avanzate API based. Tra le funzioni che potrebbero essere offerte dal provider SMS rientrano la personalizzazione del mittente del messaggio con stringa numerica o alfanumerica fino a 11 caratteri. I sistemi moderni supportano inoltre SMS concatenati, SMS multipli e l’invio di messaggi programmati per l’esecuzione della spedizione in una data futura o in più date ricorrenti.
Particolarmente utili, l’invio di SMS tramite client o server e-mail (e-mail2SMS), la ricezione della notifica di consegna relativa a ciascun messaggio e dei possibili errori e la creazione di blacklist.
Possibilità di effettuare ricerche e analisi circa le statistiche sono funzionalità ben accette, importanti in ottica di verifica delle singole attività in atto.

Oltre al servizio di invio, i provider SMS forniscono API SMS anche per il servizio di ricezione dei messaggi SMS. Pochi sono in grado di offrire la ricezione su numero condiviso. Pochissimi offrono sia la ricezione su numero condiviso che su numero dedicato, insieme ad altre funzionalità avanzate.
Tra le funzionalità base che potrebbero essere offerte dal provider per la ricezione SMS rientra la “SIM fisica o il numero virtuale”; è dunque possibile abilitare la ricezione su una SIM oppure su un numero virtuale, in funzione del volume di SMS da ricevere.
È inoltre possibile beneficiare della ricezione SMS su numero condiviso con keyword o su un numero con numerazione dedicata, oppure la ricezione di SMS multipli in contemporanea, fino a 40 al secondo. Tra le funzionalità più interessanti, l’abilitazione per ricevere SMS concatenati, l’inoltro automatico e l’applicazione di specifiche regole per automatizzare determinate azioni. Ulteriori specifiche includono la risposta automatica e il salvataggio di numeri e testi su cartelle differenziate.

Skebby conferma l’enorme potenziale dell’SMS per il business

L’integrazione con le piattaforme più comuni e con la base già in uso presso il cliente è certamente un aspetto cruciale. Proprio per questo è importante valutare i protocolli utilizzati dal provider. Questi includono HTTPS, oggi ampiamente utilizzato e capace di garantire grande sicurezza grazie alla cifratura dei dati trasmessi.

Tramite HTTP/HTTPS è possibile adottare protocolli applicativi per differenti scenari d’uso:
- REST: è un’architettura ampiamente utilizzata per la realizzazione di Web Services, è molto flessibile ed è la tecnologia che ultimamente viene maggiormente utilizzata per la realizzazione di API, potendo contare sulla diffusa e leggibile codifica JSON per il payload.
- Plain HTTP verbs: è il meccanismo più semplice per offrire un’interfaccia all’esterno, non c’è nessuno strato sopra HTTP, vengono utilizzati direttamente i dati che sono passati nei parametri GET o POST all’interno delle richieste HTTP.
- XML-RPC: è un semplice protocollo XML che permette di eseguire chiamate remote; è stato uno dei primi utilizzati per questo scopo ma oggi è sempre meno utilizzato.
- SOAP: è un protocollo che utilizza XML per la formattazione dei dati, è molto utilizzato per realizzare chiamate remote soprattutto in ambiente Microsoft.
Utilizzando alcuni ambienti di sviluppo è possibile effettuare un’integrazione semplicemente con operazioni di drag and drop.

Il supporto SMTP è utilizzato per veicolare messaggi tramite e-mail, mentre quello FTP permette di spedire più SMS sottoforma di file di testo ma porta con sé alcune piccole difficoltà di sviluppo e integrazione e un minor controllo circa la formattazione del testo stesso.
Per supportare al meglio grandi volumi di traffico si utilizza invece il protocollo binario SMPP.


Ogni servizio deve essere valutato, non solo in funzione delle prestazioni, ma anche per quanto riguarda il supporto tecnico e l’assistenza fornita e, naturalmente anche in merito ai costi d’esercizio.
API ben documentate ed esempi di codice sono molto preziosi per le aziende e gli sviluppatori; si tratta di elementi che aiutano a risparmiare tempo nello sviluppo della propria applicazione e a minimizzare i costi iniziali di set up. In generale suggeriamo di analizzare sempre la documentazione in dettaglio, verificare che la sintassi sia semplice e che siano disponibili esempi di codice.
In quest’ottica, le API Rest di Skebby si differenziano per l’elevato livello di sicurezza (grazie all’utilizzo del token, in luogo di login e password), per la disponibilità di una documentazione semplice, per i continui aggiornamenti e la portabilità.

La fase di testing è cruciale e influisce sulla possibilità di implementare un servizio efficiente nei tempi richiesti.
È necessario mettere alla prova l’applicazione gateway SMS in modo accurato per capire se è adatta alle proprie esigenze e necessità. È consigliabile testare l’avvenuto invio o ricezione di SMS per ciascuna destinazione, operatore telefonico, numero di telefono prescelto.
In caso di problemi, ma non solo, l’assistenza tecnica offerta da un provider deve essere di prima qualità. Un buon fornitore deve infatti disporre di un team tecnico professionale e adeguatamente formato; un supporto fattivo, capace di rispondere e risolvere qualunque tipo di problema o richiesta in tempi brevi.

Provider SMS, Skebby spiega come scegliere quello giusto

E il costo?
Il “costo del servizio” per l’applicazione SMS determina il “costo per contatto” e di conseguenza la raggiungibilità dei propri clienti target a parità di budget. Di solito, i provider SMS propongono due categorie ben distinte, dai prezzi e dalle caratteristiche differenti.

Il supporto “SMS alta qualità” garantisce una consegna certa e la possibilità di personalizzare il mittente con un proprio numero di cellulare o con una stringa alfanumerica.
In alternative esistono pacchetti “SMS qualità best effort”, dove la consegna non è garantita e il mittente non è personalizzabile e viene sostituito con una stringa numerica casuale. In momenti di inteso traffico la consegna potrebbe tardare anche alcune ore e non è prevista la notifica di avvenuta consegna.

In generale, ciascun provider pubblica un listino proprio per queste due categorie di SMS, tuttavia, in alcuni casi non tutti i costi indiretti risultano chiaramente esplicitati. La mancata pubblicazione di tutti i costi del servizio e delle componenti attive si traduce in un’offerta più economica, almeno a prima vista.

Ancora una volta, sta alle imprese l’ardua operazione di valutare e soppesare ogni servizio disponibile in rete; pena, il pagamento di addizionali e il costante incremento dei costi di servizio.

Sommario