Buffalo TeraStation TS51210RH, scalabilità al giusto prezzo

Le prove si sono svolte con il firmware più recente 4.20-1.53; questa release rende più facili le impostazioni del NAS e più lineare la gestione di tutte le voci. Non si tratta di uno stravolgimento rispetto al passato ma di un update sostanziale che migliora velocità e fluidità di risposta, che rappresentavano alcuni dei difetti della precedente GUI.
Pur rispettando una logica simile alle precedenti versioni (menu principale a sinistra e sottomenu a destra), la grafica è ora dinamica (responsive), con componenti grafici moderni, menu a scomparsa e una GUI scalabile. La schermata di apertura riporta una serie di grafici d’uso del sistema, una dashboard che consente agli amministratori di tenere sotto controllo i parametri principali del NAS.

Buffalo TeraStation TS51210RH, scalabilità al giusto prezzo

Clicca per ingrandire.

Il frontend principale è stato modificato per essere più facile da utilizzare e, almeno in parte, l’obiettivo è stato centrato. Il sistema permette di definire, cartelle, permission, utenti e gruppo, oltre ai protocolli di accesso o di modificare i parametri che riguardano l’array e i volumi, sia fisici, sia logici. In quest’area è possibile definire l’ambito operativo di eventuali storage USB e quello dei volumi iSCSI.
La sezione “Servizi Web” include differenti opportunità per la sincronia dei dati salvati attraverso piattaforme di storage cloud, a partire da DropBox Sync e Amazon S3 o servizi compatibili.

Il firmware di nuova generazione, che abbiamo messo alla prova alcuni mesi fa, rappresenta una scelta “conservativa”, fatta per mantenere logiche di gestione consolidate e ben note agli admin; tuttavia avremmo preferito un balzo in avanti più evidente in termini di usabilità e interfaccia. Il sistema non supporto infatti sistemi per la virtualizzazione diretta e non è disponibile un ambiente aperto (store) per l’installazione o la configurazione di software di terze parti.

Buffalo TeraStation TS51210RH, scalabilità al giusto prezzo

Test alla mano, lo storage non delude. I quattro dischi Nearline, organizzati in RAID 5 senza spare, offrono prestazioni robuste.

Buffalo TeraStation TS51210RH, scalabilità al giusto prezzo

Per la prova abbiamo inoltre utilizzato cavi CAT6A e il versatile switch Buffalo BS-MP2008, in affiancamento all’adattatore di rete Asus XG-C100C in ambiente Windows 10 PRO.

Buffalo TeraStation TS51210RH, scalabilità al giusto prezzo

Lavorando tramite adattatore a 10 GBit è stato possibile raggiungere performance di picco di 407 MB/s in lettura e 494 MB/s in scrittura, con un throughput sostenuto di 350 MB/s. L’abilitazione della crittografia dei volumi non incide in modo evidente se si sceglie di utilizzare la connessione 10 GbE, con rallentamenti di circa il 5% - 10%.

Buffalo TeraStation TS51210RH, scalabilità al giusto prezzo

La copia CIFS SMB evidenzia velocità di oltre i 440 MB/s in scrittura, per file superiori ai 100 MByte, mentre si scende a 169 MB/s con documenti di piccole dimensioni, sotto 1 MByte.
Le prestazioni rimangono sostenute anche con file molto grandi, da 1 GByte e 8 GByte, con una lettura sempre superiore ai 318 MB/s e velocità in scrittura sempre sopra i 410 MB/s.

Buffalo TeraStation TS51210RH, scalabilità al giusto prezzo

In definitiva, la TS51210RH rappresenta un buon investimento qualora si possegga già una rete ad alta velocità. I due adattatori 10 GbE, l’ampio spazio di storage messo a disposizione, la scalabilità nel tempo e le solide prestazioni sono certamente punti a favore di questo NAS Buffalo.

Punteggio
79
su 100
PRO
Due Lan10 GbE; chassis robusto e ben fatto; software backup incluso; slitte incluse; hard disk Nealine; buon rapporto prezzo/qualità.
CONTRO
Mancano App e store; non supporta container né virtualizzazione diretta; manca display; cassetti senza chiave; nessun supporto per schede addizionali.

Sommario