Check-in e pagamenti, Vueling sceglie l’assistente Google

Check-in e pagamenti, Vueling sceglie l’assistente Google

Per prima in Europa, la compagnia aerea Vueling sceglie l’assistente virtuale di Google per effettuare il check-in e acquistare l’imbarco prioritario con Google Pay. Ulteriore passo avanti nel processo di innovazione per offrire un servizio migliore ai suoi clienti, la compagnia spagola è anche la prima a offrire questo servizio in spagnolo e in inglese.
L’assistente virtuale, che richiede un account Gmail, si attiva automaticamente pronunciando la frase “Ok Google” e subito dopo “ho bisogno delle mie carte di imbarco”.

I clienti possono effettuare il check-in online delle proprie prenotazioni Vueling a nome di un passeggero, mantenendo il posto assegnato durante l’acquisto o utilizzando l’opzione casuale senza costi aggiuntivi. Inoltre, l’assistente virtuale consente di acquistare l’imbarco prioritario effettuando il pagamento tramite l’account Google Pay.

Già in passato Vueling e Google hanno realizzato progetti di collaborazione per digitalizzare i processi e semplificare la vita dei passeggeri. Un anno fa, ad esempio, la compagnia aerea ha messo a disposizione dei clienti la possibilità di salvare le carte d’imbarco in Google Pay.

Il nuovo servizio viene presentato nell’ambito del 15° anniversario della compagnia spagnola, il cui obiettivo è sempre stato quello di rendere democratico il trasporto aereo e avvicinarlo il più possibile alle persone, rendendolo più accessibile.
In questi 15 anni, Vueling è diventata una realtà consolidata, passata dai 400.000 passeggeri trasportati nel 2004 agli oltre 32 milioni nel 2018 e da 2 aerei a una flotta di 120 mezzi.