Acronis True Image 2020, crittografia e cloud backup

Acronis True Image 2020, crittografia e cloud backup

In prova la recente suite Acronis True Image 2020, il focus della nuova release è l’ottimizzazione del processo stesso di backup e il dialogo bidirezionale con il cloud.
L’obiettivo è quello di proporre una soluzione personale in grado di automatizzare e orchestrare con facilità le strategie di backup degli utenti.
Nell’intento di Acronis, questo pacchetto nasce per consolidare il concetto stesso di protezione informatica, seguendo in modo lineare i cinque vettori della sicurezza informatica SAPAS: salvaguardia, accessibilità, privacy, autenticità e sicurezza dei dati.

True Image 2020 irrobustisce le feature che hanno caratterizzato le release precedenti ed è stato modellato per incrementare ancora una volta la facilità d’uso, le prestazioni di copia, sincronia e backup e per offrire funzionalità che prima non erano disponibili. In questa logica, sono particolarmente importanti feature quali la copia/clonazione della partizione di sistema mentre essa è in uso e il supporto anti-malware con IA.

Maggiori prestazioni e una superiore facilità d’uso passano necessariamente dalla disponibilità di un livello di informazioni allo stato dell’arte, che possa garantire all’utente, esperto o meno, un buona capacità di lettura di ciò che accade. Per fare questo è stato sviluppato il nuovo Tray Notifications Center, progettato per fornire aggiornamenti sullo stato dei backup, circa eventuali difformità o problemi e in materia di protezione informatica.

Acronis True Image 2020, crittografia e cloud backupIl pannello di controllo mette a disposizione setup granulari, per ottimizzare l’esperienza d’uso rispetto alle necessità dell’utente. Ne è un esempio la possibilità di scegliere su quale rete Wi-Fi abilitare i processi di backup, un dettaglio utile per innalzare ancora una volta la sicurezza generale, per esempio indicando come valida solo e soltanto la rete dell’ufficio.
E ancora, molto interessante la funzionalità di controllo relativamente allo stato del backup, un dettaglio che permette di programmare la sospensione delle attività se ci troviamo in modalità batteria, magari in viaggio col notebook.

Sul fronte security, permane la disponibilità di una difesa anti-malware incorporata. Acronis Active Protection blocca gli attacchi ransomware e cryptojacking in tempo reale, ripristinando automaticamente i file danneggiati.
All’atto pratico, questa tecnologia si occupa di monitorare il sistema nel tentativo di individuare comportamenti che segnalano attacchi. Grazie a questo approccio proattivo è possibile rilevare e contrastare minacce zero-day e di recente introduzione. L’attuale versione 2020 rilancia questa funzionalità con importanti potenziamenti e l’inclusione di modelli avanzati di machine learning capaci di rendere la piattaforma ancora più efficace nel rilevamento delle minacce.


Acronis True Image 2020 in versione desktop si compone di una interfaccia che include di un menu verticale e una sezione principale a destra. Attraverso pratiche procedure guidate è possibile abilitare le funzioni desiderate. La prima componente consente di eseguire il backup: è possibile selezionare destinazione e origine dei file. È perciò possibile eseguire la copia immagine di tutto il PC, di singole partizioni o di determinate cartelle. Un volta selezionate gli elementi desiderati è possibile inviare la replica di sicurezza direttamente su una cartella di rete (NAS o server), su storage USB locali (hard disk o pennette) o attraverso il Cloud Acronis.
Il sistema permette di cifrare il contenuto tramite password, per maggiore sicurezza, e mette a disposizione una lunga serie di funzionalità per programmare i backup su base periodica (giornaliera, settimanale, mensile), e per impostare la tipologia dei file e il metodo di lavoro.

Acronis True Image 2020, crittografia e cloud backup


In questo modo, l’utente può schematizzare una politica di backup con pochi click del mouse, definendo archiviazioni complete, incrementali o differenziali, selezionando eventuali notifiche, esclusioni dei file e parametri quali la compressione o la suddivisione dei file immagine, per una più facile archiviazione.

Per gli amministratori e i power user, Acronis mette a disposizione ulteriori funzionalità: la convalida degli archivi o la possibilità di eseguire comandi specifici prima/dopo della creazione delle immagini. È possibile generare copie di riserva del backup, configurare specifici supporti mobili per il salvataggio e far spegnere il sistema al termine del lavoro.

Acronis True Image 2020, crittografia e cloud backup

Un volta ultimati i singoli passaggi si può salvare la procedura per un più facile recupero nel tempo e generare differenti profili in base alle necessità. La procedura di creazione delle immagini può essere eseguita in background e non blocca l’interfaccia del software Acronis.

Per l’accesso ai file remoti, nel Cloud Acronis, il programma si occupa di creare autonomamente un link tra le “Risorse del Computer”, dove l’unità di rete “Acronis Archive”, risulta accessibile al pari di qualsiasi altra risorsa della LAN locale.
True Image 2020 permette di clonare drive, di creare media di recovery in caso di danno grave del sistema ed è in grado di generare immagini per il ripristino su hardware differenti tramite Acronis Universal Restore.


Il pacchetto in prova può essere installato su un massimo di cinque device (si tratta della versione Premium più avanzata). Attraverso la pratica dashboard online è infatti possibile gestire le attività di copia e sincronia di file e dispositivi. Un’attività che potrà rivelarsi utile in differenti casi riguarda lo spostamento di determinate cartelle particolarmente ingombranti, sul cloud. Ciò permette di liberare prezioso spazio, soprattutto sui device compatti e i tablet, laddove lo storage è solitamente limitato, il tutto senza rinunciare ai propri file, che saranno sempre disponibili.
Non solo, ai fini di backup, per non perdere neppure un istante del lavoro svolto, il software permette di effettuare la sincronia permanente di determinate aree o cartelle del disco. Ciò impedisce la perdita di informazioni in caso di guasti estemporanei o blocchi del sistema operativo e consente di riprendere rapidamente le proprie attività una volta risolte le problematiche o direttamente da un’altra piattaforma.

Acronis True Image 2020, crittografia e cloud backup

Il centro di controllo web consente inoltre di effettuare il backup di immagini, video, contatti ed eventi da iPhone, iPad, tablet Android e Windows e ne facilita il trasferimento su altri dispositivi. Ciò assicura una migrazione semplificata de dati critici tra diversi dispositivi mobili e il ripristino veloce, anche a seguito del furto, dello smarrimento o del semplice upgrade a un nuovo terminale smartphone o tablet.
Una volta depositati nel cloud, i dati risulteranno protetti e facilmente accessibili da tutti i dispositivi che adottano la medesima licenza e account Acronis.
Per una condivisione in tempo reale delle proprie attività con amici, parenti o il team di lavoro, la funzione di condivisione e pubblicazione si occupa di rendere disponibile un link per l’accesso ai backup da pubblicare sui social o nei forum.
A completamento del pacchetto, una volta installato, True Image 2020 può essere rapidamente invocato tramite l’apposita icona nella tray area. Con un solo click è possibile aprire il programma e osservare la cronologia di tutte le attività.

In termini di performance, l’interfaccia risponde sempre velocemente, mentre il backup completo del nostro client di prova (35 GByte), su device esterno USB 3.0, ha richiesto appena 31 minuti (con compressione e splitting del file immagine).
Questa nuova release Acronis si è dimostrata solida e robusta, ideale per orchestrare un backup e la protezione del sistema, ben oltre i comuni software di replica.

Il software unisce, in modo fluido e facile da comprendere, entrambi i mondi e lascia all’utente la possibilità di adottare uno schema on premise, cloud o ibrido, in funzione della quantità di dati da archiviare e delle potenzialità dell’infrastruttura a disposizione (capacità dischi / prestazioni della connessione).

Acronis True Image 2020, crittografia e cloud backup

Non solo, tutte le versioni True Image includono Acronis Active Protection, la difesa anti-malware alimentata da intelligenza artificiale, e coprono un numero illimitato di dispositivi mobili. I clienti abbonati possono acquistare uno storage cloud aggiuntivo a seconda delle necessità.

In termini di costo per utente, la suite è disponibile in tre varianti, in funzione del budget e delle necessità. La variante “standard” è una licenza perpetua progettata per i clienti che memorizzano i propri dati solo su unità locali. Non sono incluse funzioni di archiviazione o basate su cloud. Include il backup locale di un numero illimitato di dispositivi mobili. La tariffa base è di 49,99 euro per un computer.
Con “Advanced” l’utente beneficia di un abbonamento di un anno che include 250 GByte di Acronis Cloud Storage e l’accesso a tutte le funzionalità cloud, compresi i backup locali e cloud di un numero illimitato di dispositivi mobili. La tariffa base è di 49,99 euro all’anno per un computer.
True Image 2020 “Premium” consiste invece di un abbonamento annuale che include funzionalità di certificazione dei dati e firma elettronica basate su blockchain e 1 TB di Acronis Cloud Storage. La tariffa base è di 99,99 euro all’anno per singolo computer.

Il costo base è certamente allettante ma se necessitate di proteggere più computer, il prezzo può salire 99,00 euro/anno per la versione “Advanced” e a 159,00 euro/anno per la variante top di gamma (quella in prova). A queste condizioni i costi di manutenzione potrebbero essere fuori portate per il privato o il singolo professionista.

Punteggio
91
su 100
PRO
Elevata granularità delle impostazioni; interfaccia chiara e ottimizzata Windows 10; supporto backup locale/cloud/Office 365; supporto sincronia device e cartelle; crittografia end-to-end.
CONTRO
Gestione annuale avanzata delle licenze un po’ dispendiosa.

Caratteristiche generali
Produttore Acronis
Versione True Image 2020
Sito web http://www.acronis.com/it-it/
Prezzo (IVA inclusa) Standard perpetua 1 PC: 49,99 euro / Advanced 1 PC: 49,99 euro/anno / Premium 1 PC: 99,99 euro/anno
Sistemi supportati Windows 7 SP1 / Windows 8 / 8.1 / Windows Home Server 2011 / Windows 10 - Apple OS X: macOS Mojave 10.14 / macOS High Sierra 10.13 / macOS Sierra 10.12 / OS X El Capitan 10.11 / iOS 10.3 o versioni successive / Android 5.0 o versioni successive
Requisiti minimi CPU: Pentium 1 GHz o più rapido / RAM: 1 GByte di RAM / Spazio disco: 1,5 GByte liberi

Sommario