Datrix acquisisce PaperLit e trasforma l’editoria digitale

Datrix acquisisce PaperLit e trasforma l’editoria digitale

Datrix si compra PaperLit, attiva nella trasformazione digitale dell’editoria; l’azienda inietterà evoluti algoritmi di IA per la distribuzione e monetizzazione dei contenuti.
L’acquisizione rientra nel piano strategico di sviluppo aziendale e segue quella di ByTek. Ora Datrix può completare l’offerta integrata di soluzioni scalabili di Artificial Intelligence per Marketing, Sales e Finanza.
Sfruttando le sinergie del gruppo Datrix, PaperLit è ora in grado di fornire alle aziende non solo gli strumenti per la trasformazione e innovazione digitale dei propri contenuti, ma anche la possibilità di conoscere e raggiungere meglio i propri clienti ed utenti e di prendere conseguentemente decisioni efficaci basate sui dati.

Per rispondere alle esigenze evolutive del mercato, anche grazie alla collaborazione con le altre tech company del gruppo Datrix, a MobiLit si sono recentemente affiancati:
- la piattaforma VoiceLit per la distribuzione di contenuti attraverso gli smart speaker (es. Amazon Echo e Google Home) e dedicata a editori e brand;
- il software DocLit per la lettura automatica e l'estrazione dei contenuti rilevanti all'interno dei testi, con funzionalità anche di summarization, e dedicato ad aziende di tutti i settori;
- la soluzione MagPedia per la monetizzazione dei contenuti facenti parte dell'inventory degli editori, archivio compreso, sottoposti ad analisi e ottimizzazione SEO automatica, eventuali scomposizione e riaggregazione così da renderli di interesse per i diversi cluster di lettori. 

Fabrizio Milano d’Aragona, già ex top manager di Google Italia e CEO di Datrix
A poche settimane dall'acquisizione di ByTek, sono felice di annunciare la seconda operazione strategica. Abbiamo firmato l’accordo per acquisire totalmente PaperLit. L’abbiamo scelta per la complementarietà delle sue specifiche attività con quelle delle altre società del nostro Gruppo, che ci consente ora di proporre ai clienti attuali anche soluzioni legate alla monetizzazione dei dati estratti dai contenuti e di accrescere la nostra autorevolezza nei confronti dei clienti futuri. Datrix sta peraltro iniziando a valutare l’ingresso di nuovi investitori che condividano il disegno industriale tracciato anche dalle due recenti acquisizioni.

Luca Filigheddu, CEO di PaperLit
Abbiamo scelto razionalmente Datrix per il suo approccio che rispetta e fa leva sulle differenze in modo da ampliare le opportunità. Siamo davvero motivati nell'affrontare questo nuovo percorso, perché la collaborazione tra le nostre aziende, già in atto da alcuni mesi, ha dimostrato la forte richiesta di mercato per i nostri nuovi prodotti basati su tecnologie di Artificial Intelligence, in primis quelli di distribuzione contenuti attraverso gli smart speaker, e per soluzioni integrate che vedono operare insieme le tech company del gruppo in risposta a bisogni complessi delle aziende, come la creazione e la veicolazione mirata di contenuti data-driven.

L’approccio di Datrix prevede lo sviluppo diretto di tecnologia, soluzioni e servizi basati sull’Artificial Intelligence, laddove questa è intesa non con un ruolo sostitutivo, ma di acceleratore dell’intelligenza umana (AI come Augmented Intelligence).