Panasonic Toughbook migliora la sicurezza urbana

Panasonic Toughbook migliora la sicurezza urbana

A Riccione, durante le Giornate della Polizia Locale e Sicurezza Urbana, Panasonic Toughbook ha voluto riconfermare il suo impegno per la sicurezza e la difesa.
Dopo aver presentato il più recente modello nella propria gamma, il TOUGHBOOK 55, al DSEI 2019 (Defence & Security Equipment International) di Londra, Panasonic ha presenziato anche alla 38° edizione del più grande convegno nazionale in tema di polizia locale, occasione ideale per presentare ufficialmente il prodotto sul mercato italiano, e non solo.

Federico Padovani, Regional Marketing Manager per l’Italia di Panasonic Mobile Solutions
Lunedì scorso abbiamo lanciato al Defence & Security Equipment International (DSEI) 2019 di Londra il nuovo TOUGHBOOK 55, e oggi lo presentiamo per la prima volta al pubblico italiano in occasione delle Giornate di Polizia Locale e Sicurezza Urbana. A 20 anni Panasonic TOUGHBOOK assiste chi lavora in condizioni difficili e opera per la sicurezza di tutti: la nostra presenza a questo evento testimonia ancora una volta la natura della nostra missione.

Il TOUGHBOOK 55, ultima novità della gamma, è un notebook clamshell semi-rugged che fa della flessibilità il suo punto di forza: grazie al nuovo Slot Universale TOUGHBOOK, infatti, può essere personalizzato anche sul campo per adattarlo a compiti diversi, integrando un lettore smartcard, migliorando le performance grafiche, aggiungendo spazio di memoria aggiuntivo o un lettore DVD o Blu-Ray. Il tutto semplicemente inserendo l’unità necessaria nello slot. Leggero (2,08kg), sottile (32,8mm) e facile da trasportare, grazie alla robusta maniglia dal design premium, il TOUGHBOOK 55 dispone di certificazione Ingress Protection Rating IP53 contro polvere e schizzi d’acqua e resiste alle cadute da un’altezza massima di 91cm (MIL-STD810H). Anche l’operatività a temperature estreme è stata migliorata, per lavorare senza difficoltà da -20°C a +60°C.

Il TOUGHBOOK M1 è invece il tablet fully rugged da 7’’ più flessibile e personalizzabile per i lavoratori mobili; in aggiunta alle porte con configurazione flessibile e al modulo business di espansione integrato, infatti, è possibile inserire su questo device un’ampia gamma di opzioni di rilevamento, che consentono ai mobile worker di diversi settori di personalizzarlo in base alle proprie necessità. La fotocamera integrata 3D Intel RealSense opzionale è progettata per effettuare ed elaborare misurazioni 3D in mobilità, ed è la soluzione ideale per un’ampia gamma di applicazioni settoriali, come ad esempio l’ottimizzazione degli spazi di magazzino, la manutenzione di impianti e asset, il monitoraggio di ferite nel settore sanitario e le rilevazioni per scene del crimine e assicurazioni.

Un’altra opzione è costituita dalla micro termocamera Lepton FLIR, che permette ai mobile worker di acquisire ed elaborare sul campo immagini termiche accurate, collegandole ad altre applicazioni line-of-business e aggiungendo metadati, come ad esempio codici QR. La termocamera, combinata con la potenza del tablet rugged Panasonic e il suo set-up versatile e configurabile, lo rende ideale per una vasta gamma di settori e applicazioni aziendali. Oltre agli impieghi più ovvi, come la ricerca del calore nel settore dei servizi d’emergenza e della difesa, la termografia può essere utilizzata anche in ambito industriale (per il controllo e la quality assurance delle linee di produzione), utility e field service (manutenzione e riparazione), nonché nel settore del petrolio e del gas, dell’aviazione, automobilistico o delle costruzioni, per la gestione degli asset e la diagnostica.