Le VM Microsoft Azure Serie D ed E adottano CPU AMD EPYC

Le VM Microsoft Azure Serie D ed E adottano CPU AMD EPYC

Microsoft e AMD collaborano con maggiore determinazione: le macchine virtuali Azure Serie D ed E saranno alimentate da processori AMD EPYC 7452.
A questo si affianca la preview della macchina virtuale Azure NVv4 VM, interamente gestita attraverso CPU EPYC di seconda generazione e GPU Radeon Instinct.

Le VM Serie “Da” e “Ea” possono contare sulla potenza dei microprocessori EPYC e sono le più veloci della loro classe. Forniscono infatti fino a 96 vCPU, 672 GByte di RAM DDR4 e 2,4 TByte di storage temporaneo basato su SSD.

Le virtual machines della serie Ea offrono inoltre un rapporto qualità/prezzo superiore del 22% rispetto alla concorrenza per quanto riguarda i carichi di lavoro in ambito database.

Le macchine virtuali Microsoft Azure NVv4, le prime soluzioni desktop virtuali di Windows Azure supportate da processori AMD EPYC di seconda generazione e acceleratori grafici Radeon Instinct, sono ora disponibili in anteprima.

Queste macchine virtuali offrono un'esperienza completa per un'ampia varietà di scenari di cloud computing. Includono il raffreddamento passivo e la tecnologia di virtualizzazione hardware AMD MultiGPU conforme allo standard industriale SR-IOV (Single Root I/O Virtualization) e introducono inoltre il partizionamento delle GPU su quattro nuove opzioni. Questo offre ai clienti una maggiore flessibilità, consentendo all'intera azienda di godere di desktop virtuali dedicati per CPU/GPU, offrendo quindi la migliore esperienza applicativa indipendentemente dai carichi di lavoro.