Le peculiarità di MongoDB, intervista a Dominic Wellington

Le peculiarità di MongoDB, intervista a Dominic Wellington

Intervistiamo Dominic Wellington, Director Field Initiatives & Readiness, EMEA di MongoDB, che traccia per noi strategie e possibilità di crescita future.

- Come si posiziona MongoDB, oggi, a livello italiano e globale?
MongoDB è una piattaforma dati generalista, concepita e sviluppata per gli sviluppatori di nuove applicazioni e per il cloud. Il cuore della piattaforma è il più riconosciuto database NoSQL per documenti, disponibile in SaaS con il nome di MongoDB Atlas. Altri elementi completano l’offerta, come la piattaforma serverless Stitch, il modulo di visualizzazione Charts, e la recente aggiunta di Atlas Data Lake. La combinazione di questi ingredienti offre ai nostri utenti una piattaforma “full stack” completa, già integrata con gli strumenti ed i linguaggi che usano.

Il posizionamento del brand a livello globale è estremamente chiaro e coerente: l’obiettivo è abilitare gli sviluppatori a creare e rilasciare nuove funzionalità e servizi nel modo più rapido possibile, senza alcun impatto sul business. È sempre più evidente che l’agilità delle aziende dipende in gran parte dalla loro capacità di rilasciare rapidamente le funzionalità informatiche capaci di supportare le loro iniziative di business. Per questo motivo è importantissimo scegliere piattaforme e servizi che aiutino ad accelerare questi rilasci, permettendo all’informatica di diventare un catalizzatore di nuove opportunità per le aziende.

- Quali sono le strategie di sviluppo per il medio periodo? Sempre in ottica strategica, come si inquadra la recente partnership con Alibaba Cloud?
Vogliamo continuare ad andare ad incontrare gli sviluppatori là dove sono, estendendo il nostro supporto per piattaforme, linguaggi, e Cloud provider sempre nuovi. MongoDB Atlas si avvale già di un’infrastruttura che comprende Amazon AWS, Microsoft Azure, e Google Compute Platform. In questo modo riusciamo a supportare al meglio i nostri clienti, qualsiasi piattaforma cloud stiano utilizzando e dovunque siano dislocati nel mondo. Siamo già presenti in oltre 60 regioni, e ne aggiungiamo regolarmente altre.

In quest’ottica si va ad inserire questa nuova partnership con Alibaba Cloud, che per la prima volta permette anche ai nostri utenti in Cina di avere accesso ad una piattaforma MongoDB-as-a-Service pienamente autorizzata e supportata: i vantaggi di questo modello saranno molteplici lato utente finale. Per prima cosa Alibaba Cloud assicura la gestione ed il supporto di MongoDB per i propri clienti, sia per la versione attuale che per quelle future ed eventuali problemi potranno essere gestiti direttamente con il supporto di MongoDB per conto degli utenti finali: in questo modo gli utenti della piattaforma Alibaba Cloud avranno accesso alle più nuove ed innovative funzionalità di MongoDB, potendo contare inoltre sulle feature offerte da Alibaba Cloud.

- Quali sono i punti di forza della proposition MongoDB?
Fondamentalmente i punti di forza della proposta MongoDB si raggruppano intorno a tre punti.

Il modello di dati basato su documenti è per gli sviluppatori il modo più produttivo di lavorare con i dati: rappresenta il modo più naturale di modellare i dati stessi, offre massima flessibilità per l’evoluzione dei modelli di dati ed è intuitivo per gli sviluppatori perché coerente con il modo in cui pensano e programmano. I documenti JSON sono ovunque, utilizzati nelle app, nei sensori IoT, nelle API e negli stream di eventi, e possono essere facilmente archiviati in database ed in data lake. Questi dati possono poi essere interrogati con tutta la potenza del MongoDB Query Language. Il risultato è che gli sviluppatori hanno un enorme aumento della produttività grazie all’utilizzo di MongoDB: sfruttando questi benefici molto rilevanti si influenza l’ulteriore adozione di MongoDB, rendendola una tra le piattaforme dati più moderne, diffuse ed apprezzate da parte degli sviluppatori.

Le applicazioni moderne devono supportare popolazioni di utenti globali ed in rapida crescita, che generano sempre più dati, hanno richieste sempre più complesse, e si aspettano disponibilità continua dei servizi. Questi requisiti portarono MongoDB ad offrire politiche sofisticate su dove e come posizionare i dati: le nostre funzionalità avanzate di replica assicurano l’affidabilità e la scalabilità in risposta alla crescita del numero di utenti e del volume di dati e consentono di isolare diversi flussi di lavoro, ad esempio facendo analisi in tempo reale sui dati senza ritardare altre operazioni. Infine, il posizionamento anche geografico permette di soddisfare i requisiti di conformità a leggi o regolamenti di settore, come anche quelli di qualità del servizio legati alla prossimità nei confronti degli utenti finali. Queste funzionalità si estendono anche al mondo IoT con MongoDB Realm.

La piattaforma dati MongoDB si estende dal computer del singolo sviluppatore, al mainframe, al cloud pubblico e privato, ed ai device IoT o “smart edge”. Tutto questo permette ai nostri utenti di scegliere la propria infrastruttura preferita e trarre vantaggio dalle funzionalità particolari che ciascun fornitore offre. Ad esempio, un utente potrebbe essere orientato soprattutto sulla scelta di Amazon AWS, ma volere anche aggiungere gli algoritmi avanzati di Google per il machine learning. Con MongoDB Atlas è possibile replicare i dati direttamente in GCP senza dovere cambiare nulla nell’applicazione per utilizzare un database diverso. Questo permette all’applicazione di essere presente dove sono i propri utenti ed il proprio business, senza costringere gli sviluppatori a limitare le proprie scelte. Tutte queste funzionalità sono poi controllate dalle più avanzate funzionalità di sicurezza e di controllo degli accessi.

- Qual è il vostro target di clienti primario? Cosa proponete oggi e quali servizi arriveranno nel 2020?
La piattaforma dati di MongoDB non è limitata ad un particolare campo di utilizzo, per cui possiamo dire di avere un target praticamente universale: MongoDB è stato riconosciuto come il database con il quale il maggior numero di sviluppatori vogliono lavorare in base ad un sondaggio condotto su 100.000 utenti su Stack Overflow. Abbiamo esempi di successo praticamente in tutti i campi, dalle telecomunicazioni, alla finanza, ai trasporti, alla farmaceutica, ai media, ed anche al settore pubblico. Anche i casi d’uso sono i più vari, dai nuovi servizi che devono essere sviluppati rapidamente, alle iniziative di diffusione e democratizzazione dell’accesso ai dati, fino alle migrazioni da piattaforme “legacy” verso soluzioni più moderne. Esempi di brand conosciuti che utilizzano già la piattaforma di MongoDB nel cloud possono essere SEGA oppure eHarmony.

Un prodotto nuovo che è disponibile in beta è Atlas Data Lake, che permette agli utenti di interrogare dati direttamente da piattaforme come Amazon S3, senza bisogno di gestire ETL oppure importazioni differite. I nostri utenti possono prendere decisioni molto più rapidamente, con la certezza di aver eseguito le analisi sui dati più recenti e non su informazioni obsolete. Tutto questo con la semplicità del linguaggio MongoDB e pagando solo l’effettivo utilizzo.

Una funzionalità che sta riscontrando particolare interesse in Europa è la crittografia a livello di campo lato client. Questa funzionalità permette di criptare i singoli campi all’interno di un documento, restringendo l’accesso a dati sensibili, ma soprattutto permette alle aziende di allinearsi ai requisiti GDPR, in quanto l’eliminazione della chiave crittografica rende impossibile l’accesso a quei dati, anche se dovessero restare tecnicamente presenti nella piattaforma dati distribuita. Questa funzionalità è molto rilevante soprattutto per i clienti che operano in ambiti dove il dato è “business critical” ed incrementa ulteriormente i livelli di sicurezza offerti da Mongodb. Altre funzionalità rilasciate nella versione più recente della piattaforma sono le transazioni ACID multi-documento, conversioni di tipo all’interno di pipeline di aggregazione, letture non bloccanti da server secondari, estensioni alla funzionalità di change stream e migrazioni dati più veloci del 40%.

Gli sviluppatori interessati a toccare con mano le capacità di MongoDB Atlas possono ottenere un’istanza (sempre) gratuita di MongoDB Atlas registrandosi all’indirizzo dedicato.