HPE AI Ops migliora efficienza e resilienza dei datacenter

HPE AI Ops migliora efficienza e resilienza dei datacenter

Hewlett Packard Enterprise con il National Renewable Energy Laboratory e il Dipartimento di Energia Usa collabora al progetto di ricerca e sviluppo su AI Ops. Obiettivo lo sviluppo di tecnologie di intelligenza artificiale e machine learning per l'automazione e il perfezionamento dell'efficienza operativa – compresi resilienza e consumi energetici – nei data center per l'era dell'exascale.

Il progetto AI Ops rientra nella mission del NREL per la creazione e implementazione di nuovi approcci alla riduzione dei consumi di energia e all'abbattimento dei costi operativi. Inoltre fa parte di una collaborazione triennale che prevede l'introduzione di tecniche di monitoraggio e analytics predittive all'interno dei sistemi di alimentazione e raffreddamento dell'HPC Data Center situato presso l'Energy Systems Integration Facility (ESIF) del NREL.

HPE e NREL dispongono di dati raccolti in oltre cinque anni per un totale di più di 16 terabyte raccolti dai sensori presenti nei supercomputer NREL, Peregrine ed Eagle, e nella propria facility per addestrare i modelli di rilevamento delle anomalie allo scopo di prevedere e prevenire i problemi prima che si verifichino.

La collaborazione affronterà anche il futuro dei consumi di acqua ed energia all'interno dei data center, consumi che solamente negli Stati Uniti raggiungeranno rispettivamente i 73 miliardi di kWh e 174 miliardi di galloni (circa 660 miliardi di litri d'acqua) entro il 2020. HPE e NREL si concentreranno sul monitoraggio dei consumi energetici per ottimizzare l'efficienza e la sostenibilità misurata da parametri come PUE (Power Usage Effectiveness), WUE (Water Usage Effectiveness) e CUE (Carbon Usage Effectiveness).

I primi risultati ottenuti dai modelli basati sui dati storici sono riusciti a prevedere o identificare con successo eventi già accaduti in passato all'interno del data center NREL, dimostrando quanto possa essere promettente l'impiego dell'analytics predittiva nei data center del futuro.

Il progetto AI Ops è scaturito dal lavoro di ricerca e sviluppo di HPE nell'ambito di PathForward, programma sostenuto dal Dipartimento statunitense dell'Energia per accelerare la roadmap tecnologica nazionale in direzione dell'exascale computing, che rappresenta il prossimo grande balzo nel campo dei supercomputer.

Mike Vildibill, Vice President dell'Advanced Technologies Group di HPE
Abbiamo la passione di sviluppare nuove tecnologie che impatteranno sulla prossima era dell'innovazione con l'exascale computing e le relative esigenze operative. Siamo convinti che il nostro percorso verso lo sviluppo e i test AI Ops con NREL, uno dei nostri partner storici più innovativi, permetterà al settore di creare e mantenere data center per supercomputing più efficienti e smart continuando a scalare potenza e prestazioni.